Uva: proprietà benefiche e controindicazioni

Uva: proprietà benefiche e controindicazioni

Diverse sono le proprietà benefiche dell’uva, soprattutto perché è ricca di antiossidanti

da in Alimentazione Sana, Rimedi naturali, Frutta di stagione
Ultimo aggiornamento:

    uva proprieta benefiche controindicazioni

    L’uva ha molte proprietà benefiche, che la rendono un prodotto alimentare ideale per badare al nostro benessere. Naturalmente bisogna stare attenti anche alle controindicazioni, ma, se sappiamo regolarci nel suo consumo, questo frutto può essere un alleato della nostra salute. Vediamo nello specifico in che cosa.

    L’uva è ricca di antiossidanti, i quali agiscono contro i radicali liberi, che sono responsabili dell’invecchiamento cellulare. In modo particolare proprio la presenza di queste sostanze riesce a fare in modo che l’uva eserciti un’azione di depurazione dalle tossine. Ne beneficia il fegato, che allontana dall’organismo le tossine attraverso le feci; vengono stimolate l’attività renale, la secrezione biliare e intestinale. Inoltre il resveratrolo presente nell’uva riesce ad attivare un’azione di controllo del colesterolo. Può esercitare anche un’azione curativa nei confronti della pressione alta. Anche se è zuccherina, ha delle proprietà diuretiche, perché contiene molta acqua e perché ha un’alta concentrazione di potassio: quest’ultimo favorisce l’eliminazione dei liquidi attraverso le urine.

    L’uva ha anche delle proprietà cosmetiche non indifferenti. Gli acidi che essa contiene possono avere un effetto schiarente e hanno un potere disinfettante. Grazie alla presenza di molte vitamine, soprattutto la A e la C, questo frutto riesce a mettere in atto un’azione antinfiammatoria e ricostituente. La vitamina C in particolare regola la produzione di collagene, mantenendo la pelle tonica.

    L’uva fa bene anche ai capelli, grazie alla presenza di vitamine del gruppo B. Con l’uva si possono fare delle maschere, delle creme e degli impacchi. La tiamina (vitamina B1) interviene nella sintesi del collagene ed è molto utile per i processi di cicatrizzazione. La vitamina B2 svolge una rilevante azione protettiva, agendo come antiossidante, e la sua presenza garantisce di combattere i problemi legati alla desquamazione della pelle del viso o alla perdita dei capelli. Sono questi, infatti, gli effetti eventuali provocati da una carenza di questa vitamina.

    L’uva tende ad avere un effetto lassativo, per questo non dovrebbe essere consumata insieme ad altri cibi o sostanze che abbiano lo stesso risultato. Se si eccede nella sua assunzione, può portare alla diarrea, alla colite, anche con la presenza di dolori addominali. Inoltre non bisogna dimenticare che la buccia e i semi dell’uva, quando vengono ingeriti, provocano la formazione di gas e si può avere come risultato il disturbo della pancia gonfia (VEDI TUTTI I RIMEDI NATURALI PER SGONFIARE LA PANCIA). Il frutto in questione possiede un indice glicemico piuttosto alto e quindi è controindicato nei soggetti che soffrono di diabete. In gravidanza di solito non è controindicato il consumo dell’uva. Bisognerebbe, però, evitare di mangiarla a cena, perché lo zucchero ha degli effetti eccitanti sul feto. Per questo motivo il suo consumo potrebbe portare ad una maggiore iperattività notturna del nascituro.

    Guarda anche:

    Pompelmo: proprietà e controindicazioni
    Echinacea: proprietà e controindicazioni dell’alleato contro i mali di stagione
    Camomilla: proprietà, benefici e controindicazioni
    Proprietà benefiche del peperoncino: tutto quello che c’è da sapere
    Proprietà benefiche del miele: tutto quello che c’è da sapere

    Foto di Manuel M. V.

    658

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione SanaRimedi naturaliFrutta di stagione
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI