SANA 2010: presentata l’eco-vaschetta biodegradabile

Nel corso di SANA 2010 è stata presentata l'eco-vaschetta biodegradabile, che consente di conservare le insalate e allo stesso tempo di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente

da , il

    sana 2010 ecovaschetta biodegradabile

    Nel corso dell’evento SANA 2010 è stata presentata un’eco-vaschetta biodegradabile per la conservazione dell’insalata. Si tratta di un prodotti davvero innovativo, che riesce a coniugare diverse esigenze. Da un lato infatti gli alimenti conservati hanno la garanzia di mantenere inalterate le loro qualità nutritive, dall’altro la vaschetta in questione è in grado di assicurare la sostenibilità ambientale del materiale che è stato usato per la sua messa a punto. Un vantaggio enorme e da non sottovalutare affatto in termini di conservazione dell’ambiente. Un prodotto unico nel suo genere.

    L’utilizzo di un packaging biodegradabile e compostabile può fornire uno strumento per massimizzare il recupero di materia attraverso il compostaggio e quindi il riciclo con vantaggi enormi in termini di sostenibilità ambientale, soprattutto quando, come in questo caso, la vita del prodotto è molto breve.

    Sono queste le parole di Catia Bastioli, Ad di Novamont, la società che ha provveduto a realizzare la bioplastica utilizzata per la vaschetta, che è stata ricavata dall’amido di mais. Per queste caratteristiche la vaschetta potrà essere gettata insieme a tutti gli altri rifiuti umidi, che comprendono gli scarti alimentari. Un indubbio vantaggio per i consumatori e anche un modo utile per contribuire alla lotta contro l’inquinamento ambientale.

    SANA 2010, il salone internazionale del naturale a Bologna, ha posto l’attenzione su questo prodotto innovativo, oltre a tutte le altre iniziative importanti messe in atto per la salvaguardia dell’ambiente. Un imballaggio sostenibile dal punto di vista ambientale, che non mancherà di riservarci ulteriori sorprese per il futuro.