Parigi sceglie l’energia eolica

Parigi sceglie di sfruttare l'energia eolica per fornire energia elttrica alla città

da , il

    La Senna e Parigi scelgono di sfruttare l’energia eolica per produrre energia elettrica, come sta facendo Londra già da qualche tempo.

    L’Agenzia regionale dell’energia e dell’ambiente francese ha individuato quattro punti della città soggetti a forti correnti ventose, l’ideale per installare impianti eolici: Montmartre, le Buttes-Chaumont e Belleville nel nord e l’avenue de France nel XIII arrondissement nel sud. Dopo la Gran Bretagna, la Francia è il secondo paese in Europa a disporre di un’elevata energia potenziale legata al vento. Sembra che i primi test saranno pronti già a partire dal 2011. Ed anche la Senna farà la sua parte poiché verranno installati sistemi idroeolici per sfruttare le correnti che si creano sul fiume.

    Non accadrà, ovviamente, che i tetti di Parigi vengano sormontati da enormi pale eoliche: si tratta pur sempre di una città di grande interesse architettonico. Verranno infatti utilizzati piccoli generatori eolici che produrranno energia elettrica da sfruttare per alimentare i palazzi su cui saranno installati o da vendere alla EDF, la principale azienda elettrica francese. A Londra il minieolico da città ha avuto un grande successo e continua a raccogliere consensi: 8 turbine montate sul tetto di un palazzo stanno regolarmente fornendo un quantitativo tale di energia elettrica in grado di alimentare un ufficio di 200 persone. Probabilmente è un modello da seguire. Perlomeno in quelle città in cui la forza delle correnti ventose è in grado di alimentare generatori eolici.