Natura e tecnologia: la pianta che cambia colore al tocco

Natura e tecnologia: la pianta che cambia colore al tocco
da in Ecodesign, Illuminazione a LED, Sviluppo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    aura lampada vivente

    Quando natura e tecnologia si mescolano vengono alla luce oggetti inverosimili. È il caso dell’ormai famosa pianta che cambia colore con un tocco delle foglie. Aura, questo il nome dalla particolare pianta che sembra emanare luce come se fosse una vera lampada ma che non ha bisogno di energia elettrica per funzionare. La particolare pianta è il frutto di un esperimento di eco design, realizzato dal designer tedesco Viktor Alexander Kolbing.

    Ogni qual volta che le sue foglie o i petali captano la luce, la pianta emette un colore differente. Ovviamente non è solo natura. Al suo interno è stato installato un sensore che modifica la luce a LED, quando le foglie, i petali del fiore o le radici della pianta vengono sfiorati. La lampada è costituita, inoltre, da un particolare dispositivo a cui è collegata che dona un effetto magico alla piccola opera naturale.

    L’idea è nata dalla tesi di laurea redatta dal designer tedesco: “I tre oggetti luminosi interattivi” presentata all’università HFG Schwabish Gmund tedesca. Nell’elaborato viene spiegato e dimostrato come il particolare sistema Aura, da cui la pianta prende il nome, sfrutti le piante come una sorta di interfaccia e come possa funzionare nonostante il dispositivo venga inserito nell’acqua.

    un piccolo programma di controllo che interagisce con le luci a led ne permette il magico funzionamento.

    L’obiettivo del giovane studioso era quello di dimostrare come le nuove tecnologie potessero realizzare opere strabilianti applicandole a esseri viventi, in questo caso una pianta. Un’invenzione senza precedenti destinata a far parlare di se e che potrebbe invogliare i suoi possessori a realizzare delle magiche atmosfere negli ambienti in cui si vive. E sebbene si tratti di una semplice lampada il modo in cui questa viene accesa rappresenta un’esperienza sensazionale agli occhi di chi la possiede.

    I particolarissimi sensori invisibili presenti nella pianta fanno sì che a un semplice tocco, in qualsiasi punto, venga avviata la sorgente luminosa e contemporaneamente il cambiare cromatico delle diverse luci.

    Il particolare sistema, inoltre, potrebbe essere applicato a diverse tipologie di pianta. Una soluzione completamente eco-friendly a impatto zero che permetterebbe di personalizzare e rendere unico l’atmosfera di casa ottenendo un cospicuo guadagno economico sulla bolletta dell’energia.

    Foto di Erin

    442

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EcodesignIlluminazione a LEDSviluppo Sostenibile
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI