Minore impatto ambientale per un maggiore risparmio energetico: Google ci mette la faccia

Minore impatto ambientale per un maggiore risparmio energetico: Google ci mette la faccia

Google investe nel risparmio energetico per un minore impatto ambientale: il consumo di energia, dati alla mano, è notevolmente diminuito

da in Efficienza Energetica, Emissioni, Gas serra, Impatto Zero, Risparmio Energetico, Sviluppo Sostenibile, Tutela Ambientale, energia
Ultimo aggiornamento:

    google_impatto_ambientale_risparmio_energetico

    Google ci mette la faccia e sceglie di rivelare, dati alla mano, il suo impegno per un minore impatto ambientale: il risparmio energetico è notevole. L’anno scorso i server che hanno permesso di funzionamento di servizi come Gmail e YouTube hanno sviluppato un consumo di energia pari a 2.26 kilowatt ora per ciascuno utente: in pratica, la stessa quantità di energia che utilizza una lampadina da 60 watt in un tempo pari a tre ore.

    L’efficienza energetica di Google tende sempre al miglioramento, e infatti il colosso continua a sviluppare iniziative a impatto zero: lo scopo è quello, entro il prossimo anno, di utilizzare le energie rinnovabili per almeno un terzo delle proprie necessità di consumo di energia elettrica.

    La soddisfazione è notevole, in quanto questa scelta di consumo critico ha portato a una notevole riduzione nell’emissione di anidride carbonica; gli investimenti in energia pulita sono stati per Google un investimento positivo, in quanto non è stato pregiudicato il funzionamento dei servizi offerti ma, anzi, è stata rafforzata l’immagine aziendale eco-friendly. In questo modo ne guadagnano tutti: l’azienda, l’ambiente e tutti noi.

    245

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Efficienza EnergeticaEmissioniGas serraImpatto ZeroRisparmio EnergeticoSviluppo SostenibileTutela Ambientaleenergia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI