L’energia nucleare è ancora un rischio per la zona sismica del Giappone?

L’energia nucleare è ancora un rischio per la zona sismica del Giappone?

La zona sismica del Giappone è ancora sotto pressione, con tutti i rischi annessi all’energia nucleare: una nuova scossa sismica ha visto protagonista l’area, e il terremoto è stato percepito anche nella capitale del Giappone, Tokyo

da in centrali nucleari, Efficienza Energetica, Emissioni, Nucleare, Terremoto in Giappone
Ultimo aggiornamento:

    energia nucleare zona sismica giappone

    Il Giappone trema ancora: la zona sismica nei pressi di Fukushima -con epicentro a 80 chilometri dalle coste- ha subito l’ennesima scossa sismica di intensità 6.8. Il rischio è strettamente correlato all’energia nucleare e alla messa in sicurezza delle centrali in seguito ai drammatici eventi dell’11 marzo.

    Le calamità naturali che hanno sconvolto il Giappone sembrano non ancora terminate, con tutti i rischi annessi alla presenza di centrali nucleari nell’area e al relativo inquinamento ambientale: l’ultimo terremoto -percepito fino alla capitale del Giappone, Tokyo- ha scatenato anche il rischio tsunami, fortunatamente rientrato.

    Nonostante il primo ministro abbia scelto la dismissione delle centrali in favore delle energie rinnovabili, la completa chiusura degli impianti richiederà diversi anni e l’impatto ambientale correlato si protrarrà ancora lungo.

    190

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN centrali nucleariEfficienza EnergeticaEmissioniNucleareTerremoto in Giappone
    PIÙ POPOLARI