Risparmio energetico: elaboratori elettronici più ecologici

Risparmio energetico: elaboratori elettronici più ecologici

I super elaboratori elettronici hanno prestazioni da record ma sono anche molto poco efficienti dal punto di vista del risparmio energetico

da in Impatto Zero, In Evidenza, Innovazione, scadenze ambientali
Ultimo aggiornamento:

    I super elaboratori elettronici hanno prestazioni da record ma sono anche molto poco efficienti dal punto di vista del risparmio energetico. Ma qualcosa sta cambiando: in “verde”.

    Scientific American segnala che negli Stati Uniti è in corso il progetto “Green500List”, che registra l’efficienza energetica dei supercomputer. Emerge che i supercomputer presi in considerazione consumano molta energia, è vero, ma in modo maggiormente efficiente.

    La lista dei 500 supercomputer viene costantemente compilata dall’Università tedesca di Mannheim, dall’Università del Tennessee e dal Lawrence Berkeley National Laboratory. Il super elaboratore più ecologico è un complesso di server IBM che coadiuva il lavoro dei ricercatori del Centro di Matematica dell’Università di Varsavia, in Polonia.

    La velocità e la capacità dei supercomputer stanno lasciando il posto al criterio dell’efficienza energetica.

    Immagini tratte da:

    http://geeksquare.libero.it
    http://www.tantasalute.it
    www.windoweb.it

    177

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Impatto ZeroIn EvidenzaInnovazionescadenze ambientali
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI