Impatto ambientale: il tour di Jovanotti per l’ecosostenibilità

Impatto ambientale: il tour di Jovanotti per l’ecosostenibilità
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

In tema di impatto ambientale non possiamo non ricordare che il tour di Jovanotti, il cui inizio è previsto per sabato prossimo, si configura come un evento a favore dell’ecosostenibilità. Il tutto è possibile grazie alla collaborazione di Enel, che porterà avanti un progetto per riequilibrare le emissioni di anidride carbonica e per intervenire in maniera solidale nei confronti della popolazione del Camerun, attraverso la promozione della riforestazione e delle attività economiche. Iniziative interessanti, che suscitano l’attenzione da parte di chi è attento alla sostenibilità ambientale.

L’impatto ambientale dovrebbe comportare la definizione di regole per vivere a impatto zero. Non sempre questo viene messo in atto, ma i comportamenti ecosostenibili, specialmente in occasione di grandi eventi, sono fondamentali per garantire il rispetto dell’ambiente. Da parte sua Enel si impegna a compensare le emissioni nocive generate dal tour di Jovanotti piantando 12.000 alberi presso il villaggio di Mankim, una zona vittima del taglio illecito e indiscriminato delle foreste per ricavare il legname.

In questo senso la tutela ambientale può fare molto, visto che le foreste a rischio sono tante nel mondo. Si punterà soprattutto sulla formazione della popolazione su tutto ciò che riguarda le pratiche forestali e l’agricoltura, in modo tale da coinvolgerla nella coltivazione della terra e dei vivai. Tutto ciò dovrebbe portare ad uno sviluppo dell’imprenditorialità del luogo, in modo che si possa pensare anche ad un adeguato processo di riforestazione.

Molto interessante è la creazione di un apposito concorso online, che prevede l’assegnazione dei 12.000 alberi agli utenti della rete che vogliono partecipare, in modo che ognuno abbia un albero intitolato a suo nome, la cui crescita può essere seguita attraverso internet. La prevenzione applicata alle foreste mediante la tutela ambientale è essenziale per un futuro più green.

350

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 14/04/2011 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici