Imparare la tutela ambientale con Legambiente, WWF e le associazioni ambientaliste

La protezione ambiente è un percorso di tutela del territorio che passa anche per l’ecoturismo, un periodo di ferie estive che le famiglie possono scegliere di vivere in fattorie didattiche, oppure mandando i ragazzi a campi scuola dove occuparsi della difesa ambiente

da , il

    tutela ambiente fattorie didattiche

    Imparare la tutela ambientale è un percorso che si può iniziare sin da piccoli, soprattutto con la bella stagione: bastano anche solo una o due settimane in cui condividere le esperienze proposte dalle associazioni ambientaliste, conoscere nuove persone appassionate di natura, animali e, più in generale, interessate al mondo dell’ecologia. La protezione ambiente può passare per la pulizia delle spiagge, la tutela tartarughe, creando spazi per le famiglie o campi scuola ecologisti.

    Le “fattorie del Panda”, ad esempio, sono fattorie didattiche a forte impronta ecologica dove le famiglie possono scegliere di passare le loro ferie estive a totale contatto con la natura e gli animali, svolgendo una perfetta attività di raccolta differenziata e utilizzando le migliori energie rinnovabili.

    L’associazione Libera contro le mafie organizza campi scuola in aree sequestrate alla criminalità organizzata, per sensibilizzare soprattutto i giovani alla tutela territorio e alla costruzione di un mondo più ecologista, mentre Legambiente organizza iniziative di gruppo per pulire le spiagge, mantenere in ordine i boschi, e occuparsi delle aree protette.

    Ad Agosto nelle Isole Eolie sarà possibile sistemare i vecchi sentieri ormai in disuso, per favorire i collegamenti ad Alicudi, mentre in provincia di Lecce tra fine luglio e i primi giorni del mese successivo alcuni volontari si occuperanno di curare alcune aree dell’area protetta del parco regionale costiero, sviluppando anche una campagna di volantinaggio per sensibilizzare i turisti sulla difesa ambiente.

    L’ecoturismo richiama anche volontari appassionati che, collaborando con WWF e FAI, si prodigano in un progetto di protezione animali per salvare le tartarughe marine, aiutare eventuali esemplari feriti e seguire la nidificazione delle tartarughe marine.