Energia geotermica: importanti risultati in Toscana

Energia geotermica: importanti risultati in Toscana

energia geotermica importanti risultati toscana

L’energia geotermica ha permesso di conseguire importanti risultati in Toscana. A Chiusdino, in provincia di Siena, è stato messo a punto un nuovo impianto geotermico, che permette di aggiungere altri 20 Mw, consentendo alla Toscana di raggiungere il livello di 728 Mw di capacità energetica. Un obiettivo da non trascurare, se si pensa che in questo modo si può soddisfare il fabbisogno energetico di 3 milioni di famiglie. Davvero un ottimo traguardo, se si considerano anche i vantaggi ottenuti in termini di sostenibilità ambientale garantita dal ricorso all’energia pulita.

L’impiego del geotermico infatti permette di evitare che una quantità considerevole di emissioni di anidride carbonica finiscano nell’atmosfera. Già qualche tempo fa per quanto riguarda il ricorso alle energie rinnovabili la Toscana aveva manifestato la volontà di mettere in atto un certo impegno. E le promesse in questo senso sembrano veramente essere state mantenute.

A questo proposito Francesco Starace, amministratore delegato di Enel Green Power, ha dichiarato:

Un risultato che ci rende orgogliosi e che conferma il primato tecnologico e realizzativo a livello mondiale, che l’Italia, con EnelGreenPower, detiene in questo settore delle rinnovabili.

La Toscana occupa quindi una posizione di primo piano e proprio in questa regione Enel poco tempo fa ha provveduto ad installare altri 20 MW di potenza in termini di energia geotermica. Il calore della Terra sembra davvero un ottimo investimento nell’ambito delle eco-energie, anche se le ultime stime indicano che servono lavoratori nel settore della geotermia. Un’occasione in più anche in termini lavorativi.

336

Segui Ecoo

Lun 29/11/2010 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici