Energia eolica: il vento nuovo “motore” dell’economia egiziana

Il Daily News Egypt ha pubblicato un interessante approfondimento circa la presumibile evoluzione del Paese nordafricano nel campo delle energie rinnovabili

da , il

    Energia eolica

    Il Daily News Egypt ha pubblicato un interessante approfondimento circa la presumibile evoluzione del Paese nordafricano nel campo delle energie rinnovabili. Il quotidiano ha riportato prioritariamente le parole del Ministro dell’Elettricità e dell’Energia, Hassan Younes, secondo cui la nazione sarà in grado di produrre circa 2,6 GW di energia mediante la costruzione di nuovi progetti ad energia eolica, sostenuti da investimenti pubblici e privati. Ma non solo.

    Il Ministro ha infatti ricordato che l’Egitto ha in mente di conseguire una capacità energetica pulita di circa 7,2 – 7,5 GW entro il 2020. Per far ciò, l’eolico sarà sicuramente una pedina importante, considerato che attualmente la capacità energetica proveniente dagli impianti di sfruttamento della forza del vento ammonta a circa 500 MW.

    La restante quota di produzione di eco-energie sarà invece relativa principalmente all’energia solare, mentre dovrebbe proporzionalmente perdere di importanza quella riferibile allo sfruttamento dell’energia idroelettrica, che invece ora è in grado di contribuire a circa il 10% del fabbisogno energetico egiziano.

    Il Ministro si è poi soffermato sull’importanza degli investimenti stranieri in tali ambiti, affermando nuovamente come parte degli impieghi ecoenergetici nazionali saranno sostenuti dalla German Development Bank, dalla Banca Europea degli Investimenti, e dai governi spagnoli e tedeschi.