Ecoincentivi auto 2010: rinnovo in Spagna

Ecoincentivi auto 2010: rinnovo in Spagna

Mentre l'Italia di ecoincentivi sulle automobili non vuole nemmeno sentire parlare, in Europa tira un'aria diversa

da in Auto Ecologiche, Auto Elettriche, Ecoincentivi, Ecoincentivi Auto, Ecoincentivi Statali
Ultimo aggiornamento:

    ecoincentivi auto 2010

    La crisi dell’economia sta mettendo a repentaglio la sicurezza del settore auto. Mentre l’Italia purtroppo non ha dato l’ok per un piano di erogazione di ecoincentivi statali, la Spagna invece ha deciso di reintrodurli, alla luce dei cali delle vendite registrati. E’ così che è partita la corsa agli ecoincentivi al fine di incrementare le vendite di veicoli ecologici quindi: auto elettriche, auto a risparmio energetico e auto dai bassi consumi. Il Governo Zapatero metterà a disposizione la bellezza di 590 milioni di euro per l’acquisto di auto elettriche. Una ghiotta occasione per fare una svolta ecologica.

    Zapatero ha un obiettivo ben chiaro nella testa: raggiungere 20mila immatricolazioni nel solo 2011 per poi tagliare il traguardo di 50mila immatricolazioni nel 2012. Nel 2014, addirittura, punta alle 250mila nuove auto.

    Un proposito notevole anche se non impossibile, che suona quasi come scommessa: ce la farà il Governo a raggiungerlo? Diciamo che, visti i vantaggi proposti, le possibilità sono molto elevate.

    Siccome i cittadini vanno ingolositi e il governo lo sa, per l’acquisto delle auto elettriche verranno disposte 15 misure che offrono la possibilità di ottenere, tra le altre, alcuni incentivi sulle ricariche della batteria. Facendo leva sugli ecoincentivi, insomma, la Spagna spera di riuscire nell’intento di far circolare un maggiore numero di auto ecologiche e, se possibile, riuscire a sfiorare l’obiettivo del 10% di emissioni di gas serra in meno.

    Immagine tratta da:
    greenme.it

    290

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto ElettricheEcoincentiviEcoincentivi AutoEcoincentivi Statali
    PIÙ POPOLARI