Come risparmiare gas in casa

Come risparmiare gas in casa? Ci sono delle semplici regole da rispettare: abbassiamo la temperatura, scegliamo la cottura al vapore, installiamo doppi vetri e controlliamo la caldaia.

da , il

    Come risparmiare gas in casa? Non soltanto in cucina, ma in generale ci sono delle regole da rispettare, anche per pagare una bolletta meno cara e per provvedere a tutte quelle strategie di risparmio energetico che sono volte al rispetto dell’ambiente. Se riusciamo ad impegnarci, possiamo veramente garantire forme di risparmio mai viste. Basta semplicemente rispettare alcuni trucchetti, che ci possono dare una mano ad essere più virtuosi. E’ vero che il prezzo del gas è più basso rispetto a quello dell’energia elettrica. Tuttavia non bisogna esagerare e occorre sempre trovare la soluzione giusta per risparmiare. Vi diamo alcune indicazioni utili.

    Non riempire le pentole

    Quando mettiamo una pentola sul fuoco piena d’acqua, per portarla ad ebollizione, è sempre meglio evitare di riempirla più del necessario, soprattutto se ricorriamo ad acqua molto fredda. Più ridotta è la temperatura iniziale e più acqua mettiamo nella pentola, maggiore sarà il consumo per raggiungere la temperatura di ebollizione.

    Usare la cottura al vapore

    Anche la scelta del tipo di cottura da usare comporta un maggiore o un minore consumo di gas. Per esempio gli esperti suggeriscono di ricorrere spesso alla cottura al vapore, che dovrebbe assicurare un consumo più basso. Utili possono essere anche le soluzioni a castello, con più pentole una sopra l’altra.

    Risparmio energetico in cucina: i consigli del WWF

    Usare il coperchio

    Quando mettiamo qualcosa in pentola, l’utilizzo del coperchio appare essenziale. Con l’uso del coperchio si evita la dispersione di calore e quindi possiamo utilizzare una quantità di gas minore per cuocere i cibi.

    Ridurre la temperatura nelle stanze

    Basterebbero dei semplici accorgimenti, per risparmiare energia ricavata attraverso la produzione di gas. Negli ambienti in cui viviamo la temperatura può essere ridotta anche di un grado. Se lo facciamo in ogni stanza, risparmieremo circa il 6% di energia.

    Risparmio energetico in casa: 10 consigli utili

    Non coprire i termosifoni

    Spesso non ci facciamo caso, ma i nostri termosifoni possono essere ricoperti dalle tende oppure di proposito mettiamo su di essi alcuni rivestimenti. Non va affatto bene! Meglio evitare questo tipo di accorgimenti. Inoltre i termosifoni non dovrebbero mai essere installati sotto le finestre. E’ opportuno installare su ogni termosifone anche delle valvole termostatiche, per regolare la temperatura di ogni radiatore.

    Installare doppi vetri

    Alle finestre bisognerebbe installare dei doppi vetri, che hanno il vantaggio di aumentare l’isolamento termico. Quest’ultimo è fondamentale per risparmiare energia, perché, se evitiamo gli spifferi, ci vorrà meno combustibile per produrre calore all’interno delle stanze.

    Controllare la caldaia

    E’ bene periodicamente effettuare dei controlli sulla caldaia. Non si tratta soltanto di una questione di sicurezza, ma i controlli sono necessari anche per ottimizzare il risultato in termini di efficienza energetica. Se dobbiamo sostituire la caldaia vecchia, meglio acquistarne una ad alto rendimento. In generale ricordiamoci che l’impianto di riscaldamento non dovrebbe avere una temperatura che superi i 18 °C.