Auto elettriche: ecco le mosse di Chery (in Cina)

Chery ha presentato due modelli di auto ecologiche, nella speranza che possa fungere da apripista per una esplosione del segmento

da , il

    Auto elettriche, ecco le prossime mosse di Chery

    Nel ricco – quanto confuso – mondo dei veicoli ecologici più o meno “puri”, entra in maniera piuttosto decisa anche la Chery, società cinese produttrice di autoveicoli apprezzati soprattutto in patria (e parzialmente all’estero), che ha presentato ufficialmente il proprio primo veicolo completamente elettrico, nella speranza che possa rispondere al meglio alle esigenze dei consumatori locali, principalmente nell’ottica di uno sviluppo che gli analisti del mercato auto cinese attendono con impazienza.

    Alla luce di quanto sopra, Chery ha presentato al 25mo Wolrd Electric Vehicle Symposium and Exposition di Shenzhen la propria Riich M1-EV, un’auto elettrica “pura”, che diverrà presto disponibile per tutti gli interessati utilizzatori del più popoloso Paese asiatico.

    La Riich M1-EV utilizza batterie da 336V, con la possibilità di raggiungere una velocità massima pari a 120 kmh, e con un’autonomia complessiva pari a 160 chilometri con un’unica operazione di ricarica.

    Allo stesso evento, inoltre, Chery ha presentato anche un secondo modello ecologico, anche questo completamente elettrico, che dovrebbe divenire disponibile in un secondo momento rispetto al lancio della prossima M1-EV, la S18D.