10 usi alternativi della frutta e verdura di stagione

10 usi alternativi della frutta e verdura di stagione

    usi alternativi frutta verdura di stagione

    Gli usi alternativi della frutta e verdura di stagione possono essere molti, specialmente se utilizziamo gli ortaggi a scopo alimentare. Può capitare di incorrere in una sovrapproduzione di frutta e verdura, specialmente quando la coltiviamo nel nostro orto. Che fare per rimediare? Di certo buttare via tanti vegetali in più è uno spreco, un’azione che non rientra per niente in uno stile di vita green. Meglio riutilizzarli: ci sono tante idee particolari, che ci permettono di creare nuove preparazioni, dai centrifugati alle marmellate, dalle insalate di frutta alle vellutate. Scopriamo tutte queste possibilità.

    spremute usi alternativi

    Con la frutta che abbonda è possibile preparare delle ottime spremute. Basti pensare, per esempio, agli agrumi, che sono in grado di fornire al nostro organismo tantissima vitamina C, ideale per rafforzare le difese immunitarie e prevenire i malanni di stagione. Ci sono tante spremute dalle numerose proprietà benefiche, che non dovremmo dimenticare mai. Ad esempio si può fare una spremuta con una mela, una carota e un pomodoro, per ottenere un succo particolarmente indicato per chi vuole migliorare la carnagione della pelle e per chi ha problemi di alitosi.

    centrifugati di frutta

    I centrifugati di frutta e di verdura non sono soltanto dissetanti, ma sono dei cibi dimagranti, depurativi e con tante proprietà. Cosa ne direste, ad esempio, di un centrifugato di pera e mela? Basta mettere nella centrifuga 2 mele e 2 pere mature e aggiungere alla fine un cucchiaino di succo di limone. La soluzione che si ottiene è una bevanda gustosissima e non va nemmeno usato lo zucchero, perché già la frutta utilizzata è molto dolce. Se mettiamo nella centrifuga 2 fette di ananas fresco, 2 gambi di sedano e una mela, otterremo un centrifugato depurativo.

    marmellate usi alternativi

    Quando la frutta che raccogliamo è troppa e non riusciamo a consumarla tutta fresca, possiamo preparare anche delle ottime marmellate. C’è davvero l’imbarazzo della scelta, perché le confetture si possono fare con tantissimi frutti diversi. Ottima è la marmellata di ciliegie, che può essere preparata facilmente con 2 kg di questi frutti e 400 grammi di zucchero di canna. E’ veramente un classico, amato dai grandi e dai piccoli, e si può utilizzare per condire tantissimi dolci, comprese le crostate. Dopo aver denocciolato le ciliegie ad una ad una, mettiamole dentro ad una pentola, aggiungiamo un po’ di zucchero di canna e lasciamo riposare il tutto per circa 6 ore. In questo modo il composto avrà la possibilità di macerare. Poi lasciamo cuocere per circa 30 minuti e distribuiamo l’amalgama nei vasetti. I consigli e le ricette per un’ottima marmellata fatta in casa

    insalate usi alternativi

    Ottima la frutta in più anche per preparare delle gustose insalate. Che ne direste, ad esempio, di quella di mele e fragole? Il sapore è molto particolare. Ci servono: 2 mele, un ciuffo di foglie di sedano, 200 grammi di fragole, 12 gherigli di noce, olio extravergine d’oliva, pepe e sale. Riduciamo a pezzetti le mele e le fragole, tritiamo le noci e mescoliamo la frutta fresca e quella secca in una ciotola, condendo con sale, olio e pepe. Decoriamo con foglie di sedano.

    olio aromatizzato agrumi usi alternativi

    Un’altra idea molto semplice da preparare è rappresentata dall’olio aromatizzato agli agrumi. Lasciamo riposare al buio per 15 giorni un barattolo di vetro, con dentro 500 ml di olio extravergine d’oliva e 4 cucchiai di scorze tritate di arancia o limone. Il barattolo deve essere ben chiuso. Trascorso il tempo, filtriamo il composto ottenuto e travasiamolo in bottiglie di vetro. Un’ottima soluzione per condire le insalate.

    vellutate usi alternativi

    Con gli ortaggi di stagione si possono preparare anche delle buonissime vellutate, che vanno bene da consumare soprattutto in autunno. Vi proponiamo la ricetta della vellutata piccante di cavolo nero e zucca. Ci servono i seguenti ingredienti: 300 grammi di zucca, 10 grammi di semi di sesamo, 10 grammi di peperoncino, 150 ml di olio extravergine d’oliva, 50 grammi di cipolla, 200 grammi di cavolo nero, uno spicchio d’aglio, 100 grammi di patate, 10 grammi di maizena. Tagliamo la zucca a pezzetti, tritiamo la cipolla e il peperoncino. Aggiungiamo i pezzetti di patata e copriamo con acqua, facendo cuocere a fuoco lento. Frulliamo le verdure, per ottenere un composto denso. Facciamo stufare il cavolo nero in una casseruola con aglio e peperoncino. Passiamo il tutto al mixer ad immersione e aggiungiamo della maizena.

    minestrone verdure usi alternativi

    Per fare il pieno di sali minerali e vitamine non c’è niente di meglio di un bel minestrone di verdure. Possiamo scegliere gli ortaggi di stagione che più ci piacciono, tutto a seconda dei gusti personali. Molto buono è, ad esempio, il minestrone alla toscana, che prevede l’uso di bietoline, fagioli, fagiolini, zucchine, cipolla, pomodori, cavolo verza, patate, carote e sedano.

    limoncello usi alternativi

    Ottima anche l’idea del limoncello, da preparare con i limoni che non si riescono a consumare. Anche i più inesperti in cucina possono provarci. Tagliamo le scorze di limone a listarelle e immergiamole in 500 ml di alcool (servono le scorze di 5 limoni). Lasciamo riposare il liquido in un barattolo di vetro chiuso ermeticamente per una settimana. Prepariamo uno sciroppo riscaldando a fuoco lento 500 ml di acqua e 300 grammi di zucchero di canna. Uniamo il liquido con lo sciroppo e conserviamo in bottiglie di vetro.

    brodo vegetale usi alternativi

    Il brodo vegetale viene preparato con le verdure, che vanno poste in pentola a grossi pezzi e condite con aromi vari, pepe e sale. Si fanno sobbollire gli ortaggi in un litro e mezzo di acqua e poi si filtra il tutto. Se abbiamo in abbondanza patate, rape, cipolle, carote, sedano, verza, pomodoro, basta aggiungere un po’ di maggiorana, di timo, di prezzemolo e qualche spicchio d’aglio, per ottenere un brodo vegetale molto saporito.

    infusi usi alternativi

    Con la frutta si possono fare anche degli infusi dalle straordinarie proprietà terapeutiche. Non dimentichiamo quali sono i rimedi naturali utilizzati dalle nostre nonne. I preparati a base di frutta fresca rappresentano dei preziosi alleati per l’organismo: non soltanto aiutano a sciogliere i grassi, ma migliorano la circolazione, rinnovano le cellule e sono capaci di sgonfiare. Basta lasciare in infusione frutta o verdura in 4 o 5 tazze d’acqua, anche per poche ore, per ottenere un vero concentrato di benessere. Un esempio su tutti: utilizziamo una tazza di fragole e la scorza di un’arancia da far bollire e lasciare raffreddare in frigo per circa un’ora, dopo aver filtrato con un colino. Le fragole, che sono ricche di vitamina C, stimolano il metabolismo e aiutano a bruciare i grassi. Scopri come fare in casa gli infusi e le tisane fai da te

    1502

    PIÙ POPOLARI