10 falsi miti sul cibo che bisogna conoscere

Ci sono dei falsi miti sul cibo che bisogna conoscere, per essere consapevoli e per badare, anche in tema di alimentazione naturale, alla salute del nostro organismo.

da , il

    Ci sono dei falsi miti sul cibo che occorre conoscere, se si vuole portare avanti un’alimentazione naturale e soprattutto una dieta che faccia bene alla salute. Molte volte abbiamo delle convinzioni sbagliate, che non ci aiutano a pensare e a fare bene, per garantire il meglio al nostro organismo. Proprio per questo è importante riflettere su alcuni falsi miti alimentari che vanno sfatati. Mangiare correttamente significa essere consapevoli, non dimenticando che proprio la consapevolezza è alla base della sicurezza alimentare. Vediamo alcuni consigli che ci possono essere utili e che ci aiutano a nutrirci in maniera più sana.

    1. La pasta fa ingrassare

    La pasta rappresenta uno dei componenti essenziali della dieta mediterranea, che viene elogiata dagli esperti per il fatto di costituire un regime alimentare ideale. Tuttavia spesso si crede che la pasta faccia ingrassare, ma non è completamente vero. Piuttosto si deve stare attenti ai condimenti: evitare quelli troppo elaborati e insaporirla con verdure fresche di stagione è la strategia ottimale.

    2. La buccia della frutta contiene più vitamine

    E’ vero che la buccia della frutta può essere ricca di molte vitamine, che fanno bene al nostro organismo. Tuttavia non ne ha così in abbondanza da superare la quantità di quelle contenute nella polpa. Anche mangiando soltanto quest’ultima, riusciremo a contare su un totale vitaminico eccezionale.

    3. L’acqua gassata disseta di più

    Il fatto che l’acqua gassata possa dissetare di più rispetto a quella naturale è soltanto un’impressione. Inoltre non è vero che l’acqua gassata gonfia la pancia, anzi favorisce la digestione, perché, con la sua pressione, aiuta il cibo a passare più facilmente dallo stomaco all’intestino.

    4. La frutta ha troppi zuccheri

    Spesso, quando si segue una dieta ipocalorica, si tende a penalizzare troppo la frutta con la scusa che abbia troppi zuccheri. In realtà la frutta fa bene e gli zuccheri che contiene non sono dannosi. Se se ne vuole ridurre la quantità, meglio eliminare i dolci e le bibite gassate.

    5. L’ananas brucia i grassi

    Anche questo è un falso mito, che può condurre in errore. Non basta mangiare una fetta di ananas, dopo che si è fatto un pasto succulento e abbondante. Sarebbe troppo facile se con qualche pezzetto di questo frutto si potesse rimediare agli eccessi alimentari.

    6. Un gelato può sostituire la cena

    Non è vero che, per sostituire la cena, basta un gelato. E’ soltanto una convinzione: esiste una corrispondenza fra un pasto e un gelato per quanto riguarda le calorie, ma per la qualità una cena completa sarebbe più importante.

    7. Bere 2 litri di acqua al giorno

    Spesso si sente dire che bisognerebbe bere 2 litri di acqua al giorno. Di certo l’acqua è importante, perché facilita la diuresi e quindi favorisce la depurazione del corpo. Inoltre fa restare il nostro organismo sempre idratato. Tuttavia non possiamo dire che la regola valga in generale, perché ogni individuo è diverso dall’altro.

    8. Il pane integrale è dietetico

    Il pane integrale non è così dietetico come si possa pensare: contiene 243 kcal in 100 grammi di prodotto. Quindi possiamo dire che non si dimagrisce mangiando pane integrale. Tuttavia esso è importante, perché permette di aumentare la quantità di fibre assunte e quindi favorisce la motilità intestinale.

    9. I cibi light non hanno calorie

    I cibi light hanno anch’essi delle calorie, non ne sono completamente privi, ma ne contengono di solito il 30% in meno. Attenzione anche all’eventuale presenza di additivi e conservanti, che possono essere nocivi.

    10. I grissini e i crackers sono alleati della linea

    Seguendo una dieta, invece del pane, a volte si preferisce consumare grissini e crackers. Si pensa che in questo modo si possano tenere più facilmente sotto controllo le calorie. Non è affatto così, perché questi cibi hanno un apporto calorico maggiore rispetto a quello assicurato dal pane tradizionale.