Stare bene per vivere meglio: i consigli per affrontare i cali di energia

Stare bene per vivere meglio: i consigli per affrontare i cali di energia
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

cali_energia_stare_bene

Il caldo richiama la siesta? Succede spesso in effetti, in questa stagione ma anche in altri momenti dell’anno, che dopo il pranzo arriva un’improvvisa stanchezza che ci farebbe dedicare volentieri ad un bel riposino pomeridiano, soprattutto quando invece siamo costretti a fare altro come essere impegnati e concentrati al lavoro. Questo stato di stanchezza è sicuramente dovuto a molti fattori, ma seguendo qualche accorto consiglio per stare bene è possibile facilmente rimediare e sentirsi più attivi anche nella fase del dopo pranzo.

Evitate un pranzo troppo pesante, ad esempio, dove con pesante non intendiamo solo le lasagne della mamma ma in generale pasti dove predominano gli zuccheri semplici. Cercate piuttosto il pieno equilibrio tra proteine, carboidrati complessi (in quantità misurata) e vitamine. Un’idea valida è quella di abbinare il riso o i cereali integrali alle verdure di stagione, per mangiare con freschezza ma anche con gusto.

Fare un po’ di esercizio fisico può aiutarvi a mantenere il corpo e la mente attivi e ricchi di energia: anche nei giorni di caldo, non servono grandi sforzi a livello cardiovascolari ma anche semplici e facili esercizi, purché svolti con regolarità. Basta anche solo parcheggiare la macchina un po’ più lontano e fare due passi oppure abbandonare definitivamente l’ascensore in favore delle scale, sia in salita che in discesa.

L’estate poi si sa che ci chiama alla festa, agli incontri con gli amici e a stare fuori più a lungo. Un buon modo per non farsi venire la sonnolenza pomeridiana, per quanto banale possa sembrarvi, è proprio quello di cercare una certa regolarità negli orari e di dormire abitualmente 7 o 8 ore per notte.

Anche la musica è un ottimo metodo per tenere il cervello attivo, soprattutto con canzoni stimolanti che sono di vostro gradimento. Anche se non poteste ascoltarla mentre state lavorando, potete comunque accendere la radio per strada se raggiungete il posto in auto oppure tramite il cellulare, oppure ancora durante la pausa pranzo. Preferite sempre la radio alla televisione perché vi stimola di più e vi impegna molto più rispetto alla passività dello schermo.

Abbiamo già parlato dell’importanza dell’attività fisica, ma questo non vuol dire solo jogging o nuoto. Anche fare qualche movimento di stretching, ad esempio, dopo essere stati sempre davanti allo schermo o intorpiditi sulla sedia dell’ufficio può farvi molto bene. Bastano cinque minuti al giorno per rimettervi in moto e riattivare la circolazione del sangue.

Il caffè, invece, cercate di utilizzarlo con moderazione e di non eccedere perché non è salutare berne in quantità esagerata, ma piuttosto preferite l’acqua. L’acqua, infatti, è una bevanda che soprattutto in estate va assunta in grande quantità, e questo servirà inoltre a mantenere stabili e più alti i livelli di energia che mettono in moto in corpo ed evitano la sonnolenza.

Infine, last but not least, quello che più vi consigliamo di fare è di garantirvi almeno qualche minuto di sano divertimento e di grandi risate durante la giornata: vi assicuriamo che sono queste le cose che vi terranno più vivi che mai.
photo: slworking2

560

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 25/06/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici