Protezione degli animali: a rischio i pinguini in Antartide

I pinguini dell’Antartide sono a rischio: la popolazione di questi animali è diminuita della metà nel corso degli ultimi trent'anni

da , il

    protezione animali rischio pinguini antartide

    In tema di protezione degli animali è da ricordare il rischio a cui sono sottoposti i pinguini in Antartide. Questi animali infatti hanno subito una grossa diminuzione, come ha messo in evidenza una ricerca che è stata portata avanti dagli studiosi della National Oceanic and Atmospheric Administration. I dati hanno confermato che nel corso degli ultimi 30 anni questa specie animale si è ridotta, raggiungendo la metà di esemplari. La causa principale sarebbe da rintracciare nei cambiamenti climatici. Questi ultimi infatti hanno degli effetti ingenti sull’habitat naturale dei pinguini.

    Si sa che i mutamenti climatici mettono a rischio il ciclo delle piante e si prevedono effetti ancora più consistenti con l’andare del tempo. È stato infatti ipotizzato che i mutamenti climatici in 100 anni causeranno l’estinzione dell’uomo. Anche gli animali sono vittime delle conseguenze derivate dall’innalzamento delle temperature globali. Queste ultime non hanno fatto altro che ridurre considerevolmente le prede di cui i pinguini si nutrono. Ecco perché la popolazione dei pinguini è diminuita così tanto nel giro di pochi decenni.

    Pertanto i pinguini si possono considerare degli animali a rischio estinzione. Il nostro ecosistema si basa su delicati equilibri naturali, che devono essere rispettati, se non vogliamo innescare una serie di reazioni a catena, le cui conseguenze non possono non farsi sentire in maniera generalizzata.

    Prestare attenzione alla tutela ambientale significa anche questo: evitare di mettere in pericolo la biodiversità animale, la quale rappresenta un prezioso patrimonio ambientale da custodire.