Pasqua veg 2015: 10 idee per una festa senza crudeltà

State pensando ad un menù completo per una Pasqua veg 2015? Vi proponiamo 10 idee per una pasqua senza crudeltà, squisite ricette vegan da cui prendere spunto per organizzare e preparare un pranzo pasquale senza usare derivati animali e senza rinunciare al gusto e al sapore. dall'aantipasto al dolce, un menù ricco e completo, composto da piatti gustosi, nutrienti e sani, per festeggiare una pasqua veg 2015 rispettando gli animali e la loro vita.

da , il

    State organizzando il menù per una pasqua veg 2015? Eccovi 10 idee da cui prender spunto per un pranzo vegano da leccarsi i baffi, all’insegna di una Pasqua senza crudeltà. Antipasti, primi, secondi, contorni e dolce, per soddisfare tutti i palati, di grandi e piccini, senza usare carne, pesce e derivati animali, senza rinunciare ai piaceri della tavola. Per chi ha scelto di alimentarsi solo con ingredienti che rispettino gli animali e la loro vita, esistono moltissime ricette vegan basate su alimenti di origine vegetale, che cucinati con creatività, possono dar vita a piatti ricchi di gusto e sapore e che non hanno nulla da invidiare a quelli tradizionali. Ed è proprio rivisitando in chiave veg i piatti più importanti della cucina italiana che nascono tantissime idee per ricette sane, ricche di nutrimento e gusto. Scopriamo insieme quali sono le nostre 10 idee veg per una Pasqua senza crudeltà.

    Antipasti: Crostini con mix di verdure e spezie

    Tagliate circa 1 kg di verdure miste, tra carote, cipolle, sedano e zucchine e versatele in una padella insieme ad 1 mela, tritata finemente, 200 gr di zucchero, un pizzico di sale, zenzero, curcuma, cumino, peperoncino, cannella e pepe. Cuocete per circa 40-45 minuti a fuoco basso e con tegame coperto, mescolando di tanto in tanto. Servite su crostini di pane preparati tagliando un filoncino a fettine sottili, spennellate con olio, aggiungete poi origano e sale e metteteli in forno caldo ma non accesso. Lasciateli tostare fino a che saranno croccanti.

    Bruschette con funghi e tofu

    Tagliate a fettine i funghi e metteteli in padella con un po’ di olio e uno spicchio d’aglio, salate e aggiungete un pizzico di origano. Dopo qualche minuto, tagliate il tofu in cubetti piccoli e unitelo ai funghi; quando il sugo si è quasi asciugato, eliminate l’aglio, aggiungete ½ bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare. Nel frattempo scaldate le fette di pane, su di una piastra. Quando il sugo è pronto, tritate tutto con un coltello e servitelo sulle bruschette.

    Primi piatti: Bavette con crema di asparagi

    Tagliate a dadini piccoli gli asparagi, metteteli in padella con un po’ d’acqua e fateli cuocere fino a che saranno al dente, poi versate un bicchiere di latte di soia. Aggiungete un filo d’olio di semi, un pizzico di sale e fate cuocere a fuoco bassissimo, mescolando spesso, fino ad ottenere una crema liquida. Nel frattempo, fate cuocere le bavette in acqua abbondante salata e poco prima di scolare la pasta, aggiungete un po’ di farina per rendere il condimento più cremoso. Versate la pasta nel condimento, aggiungete un filo di olio evo, sale, pepe e mescolate il tutto. Servite con qualche fogliolina di timo fresco o secco.

    Cannelloni ai funghi

    Per il ripieno: fate rosolare in una padella, cipolla e funghi ed aggiungere prezzemolo ed erba cipollina. Quando il sugo si è quasi asciugato, aggiungete del vino bianco e fate saltare in padella. Frullate il tutto grossolanamente insieme a mezzo panetto di tofu al naturale e riempire i cannelloni. Nel frattempo preparate la salsa di pomodoro in modo semplice: olio, uno spicchio di aglio, poi dopo qualche minuto unite la passata dio pomodoro e fate cuocere per 40 minuti. Ponete su una teglia i cannelloni ripieni, coprite con la salsa di pomodoro, infine coprite con uno strato di besciamella veg. Infornate per 45 minuti.

    Secondi piatti: Tortino di patate e zucchine

    Tagliate le patate e le zucchine a pezzettoni, nel frattempo fate rosolare una cipolla in padella con un filo di olio evo. Versate, dopo qualche minuto, le patate e le zucchine, salate e cuocete a fuoco basso fino a che saranno cotte. Unite un po’ di curcuma e mescolate. A parte in una terrina, mescolate acqua e farina di ceci, 1 cucchiaino di curcuma, 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie, sale e pepe. Versate le patate e le zucchine nel composto, mescolate, poi versate il tutto in una teglia unta di olio e terminate con uno strato di pangrattato. Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire.

    Seitan alla piastra

    E’ uno dei secondi piatti più usati nella cucina vegana, disponibile oggi in tutti i supermercati forniti e nel negozi bio, ma è possibile autoprodurlo a casa, risparmiando notevolemente. Per il seitan alla piastra, basta tagliare tante fette sottili di seitan, spennellarle con un po’ di olio, rosmarino e sale, e lasciarle insaporire per qualche minuto. Nel frattempo, scaldate la piastra, ungetela con olio evo, poi non appena è caldissima, riponete le fettine di seitan e fate cuocere su entrambi i lati. Servite con salsa vegan ai funghi porcini o contorno di verdure in padella o una mega insalata.

    Burger vegan in padella

    Per preparare i burger vegan abbiamo bisogno di pochi ingredienti e useremo i legumi. Lessate i fagioli rossi secchi, poi frullateli nel mixer fino a che non ottenete una purea densa e compatta. Aggiungete sale, pepe, un cucchiaio di olio e prezzemolo. Tritate una cipolla che farete dorare in padella, poi unitela alla purea, insieme a 4 cucchiai di farina di mais o di ceci. Otterrete un composto lavorabile al quale potrete dare la forma dei burger. A questo punto potete cuocerli in padella 5 minuti per lato oppure al forno per circa 20 minuti. Servite con contorno di patate al forno o verdure.

    Arrosto veg

    Se invece avete più tempo potrete dedicarvi ad un vero e proprio arrosto veg: le varianti sono tantissime e il gusto è davvero ottimo. E’ possibile prepararlo con un impasto di seitan, riempito poi con diversi tipi di verdure o con funghi e noci o tantissime altre combinazioni di alimenti. L’arrosto veg è un piatto prelibato consigliabile nelle occasioni di festa e delizierete il palato di tutti, anche quello dei più scettici.

    Dolci: uova di cioccolata vegan

    Per preparare delle belle uova di cioccolato vegan è importante innanzitutto la scelta del cioccolato, rigorosamente fondente almeno al 75%. Occorre uno stampo a forma di uova e un pentolino, e mi raccomando scegliete la sorpresa! Il procedimento è semplice: fate sciogliere il cioccolato nel pentolino, poi versatelo nello stampo. Aspettate che si raffreddi! Potete spennellare entrambe le parti con del cioccolato fuso e fare in modo che aderiscano le nocciole tritate, poi mettete la sorpresa al centro e chiudete le due parti, mettendole su una placca da forno, in modo che si sciolgano un po’ per poi unirle insieme.

    Torta di mele vegana

    Sbucciate 5 mele farinose e tagliatele in pezzi piccoli, poi versatele in una ciotola capiente. Grattuggiate la scorza di un limone biologico e versatela nella ciotola, poi spremete il succo di una metà del limone sulle mele. Aggiungete 1 bicchiere di latte di soia o di mandorle, 90 gr di zucchero di canna integrale e1 bicchiere di olio di semi di girasole. Mescolate il tutto e lentamente aggiungete 200 gr di farina integrale setacciata e il lievito per dolci. Distribuite il composto cremoso in una tortiera oleata e spolverizzata con la farina e infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per 45 minuti.