Nucleare: firmato Trattato Start 2 per disarmo

Nucleare: firmato Trattato Start 2 per disarmo

Russia e Stati Uniti hanno recentemente firmato l'accordo per il disarmo nucleare che prende il nome di Trattato Start-2

da in centrali nucleari, Nucleare, Primo Piano, Tutela Ambientale, energia
Ultimo aggiornamento:

    Stati Uniti e Russia hanno stipulato un accordo sul disarmo nucleare. E’ accaduto a Praga, sotto gli occhi delle maggiori istituzioni. Il nuovo accordo ha preso il nome di Trattato Start 2 e promette di dare una svolta mondiale, almeno sul tema delle armi nucleari. L’accordo prevede che entro sette anni vengano ridotte le testate strategiche ad una cifra inferiore a 1.550 per ogni Nazione. Uno sforzo che si può fare, o meglio, che si deve fare. Grande soddisfazione per i leader politici delle due fazioni, come si può capire anche dalle fotografie scattate e che vi proponiamo nella fotogallery.

    L’importantissimo trattato è stato firmato dal Presidente degli USA, Barack Obama, in accordo con il Presidente della Russia, Dmitry Medvedev, nella sala spagnola del Castello di Praga. Il trattato Start 2, stipulato in sostituzione dello Start 1 scaduto a dicembre 2009, prevede che vengano ridotti gli arsenali nucleari ad un tetto massimo di 1.550 unità di testata nucleare operative per Paese.

    Sia Obama sia Medvedev sono intervenuti con dichiarazioni. Le più significative provengono proprio da quest’ultimo: la stipula di questo accordo determina che non ci sono “né vincitori né vinti: ha vinto la sicurezza mondiale, la comunità mondiale“. In merito alla collaborazione tra le due Nazioni, inoltre, ha aggiunto che “Dovrebbe essere pensata tenendo presente la vulnerabilità del nostro mondo, le minacce terroristiche, compresa la possibilità di utilizzare armi nucleari da parte di terroristi“.

    Immagini tratte da:
    corriere.it

    273

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN centrali nucleariNuclearePrimo PianoTutela Ambientaleenergia
    PIÙ POPOLARI