L’impatto ambientale della produzione di energia idroelettrica sul clima

L’impatto ambientale della produzione di energia idroelettrica sul clima è piuttosto rilevante

da , il

    L’impatto ambientale della produzione di energia idroelettrica sul clima è piuttosto rilevante. A far riflettere sulla questione sono stati i risultati di una ricerca, condotta dagli studiosi coordinati da Nathan Barros, i quali sono stati pubblicati su “Nature Geoscience”. Anche se l’energia idroelettrica è considerata una forma di energia pulita, non bisogna dimenticare che la sua produzione implica l’immissione nell’atmosfera di anidride carbonica e metano. Gli effetti sono visibili sul riscaldamento globale e di conseguenza sui cambiamenti climatici.

    D’altronde la questione delle emissioni, da combattere anche a vantaggio della salute, non può essere sottovalutata, anche perché, secondo diverse stime, le emissioni nocive e l’inquinamento sarebbero in aumento dal 2012. I ricercatori hanno fatto notare:

    Si valutano le emissioni di anidride carbonica e metano da bacini idroelettrici, sulla base dei dati raccolti in 85 bacini idroelettrici distribuiti a livello globale che rappresentano il 20% della superficie globale di questi sistemi.

    I dati non possono essere considerati indifferenti. Quindi ha ragione chi afferma che l’energia idroelettrica è rinnovabile, ma non ecologica? La questione è complessa e deve essere valutata con attenzione in tutte le sue sfaccettature, prima di giungere a conclusioni definitive e sicure.

    In ogni caso è da tenere presente che, in base a quanto è stato spiegato dai ricercatori, la quantità delle emissioni dipende sia dell’età del serbatoio che dalla sua latitudine, in particolare con un’incidenza maggiore in corrispondenza della regione tropicale amazzonica.