Fonti di calcio veg: per ossa forti e sane [FOTO]

Fonti di calcio veg: per ossa forti e sane [FOTO]

L'insistente pubblicità dell'industria lattiero-casearia, ha portato a far credere che gli unici alimenti fonti di calcio siano il latte e i suoi derivati

da in Alimentazione Sana, Educazione Alimentare
Ultimo aggiornamento:

    Quali sono le più importanti fonti di calcio veg? Gli alimenti come latte e derivati sono ricchi di calcio si, ma non sono gli unici. Esistono altre fonti, soprattutto vegetali, ricchissimi di questo minerale così importante, tanto che i vegani, che seguono un’alimentazione varia ed equilibrata, non devono assolutamente preoccuparsi.

    Il calcio è un minerale vitale per il nostro organismo: rafforza ossa e denti, migliora l’alcalinità nel corpo, e aiuta i nostri muscoli del cuore a funzionare correttamente.
    Come tutti i minerali, il calcio agisce in sinergia con altri nutrienti come magnesio e vitamina D, quest’ultima essenziale in quanto aiuta l’organismo ad aumentare l’assorbimento del calcio.

    Cavolfiore verde

    Oltre al calcio, le alghe contengono vitamine ed aminoacidi essenziali, sono poco caloriche ed a basso contenuto di grassi, e, naturalmente, hanno proteine e calcio.
    Le migliori fonti di calcio sono le alghe kombu, wakame, e hiziki, infatti solo un centinaio di grammi di esse contengono circa 150-170 grammi di calcio.

    Questi minuscoli semi neri sono una delle migliori fonti di calcio esistenti: solo una porzione di semi di chia ha il 18 per cento della razione giornaliera raccomandata di calcio, il che ci mette sulla buona strada per evitare o quanto meno controllare l’osteoporosi. Provate a mettere due cucchiaini di semi di chia nel vostro frullato di mattina e condire, con un altro cucchiaio, la vostra insalata o la vostra zuppa.

    Un cucchiaino di questi semi fornisce al vostro corpo circa 88 mg di calcio. I semi di sesamo, come i semi di chia, sono super versatili e possono essere usati in cucina in modo variegato. Sono apprezzati per il loro olio che è altamente resistente a diventare rancido e può aggiungere un sapore delicato di nocciola a svariate pietanze, inoltre sono l’ingrediente principale del tahini di sesamo.

    Parliamo di crocifere come il cavolo riccio, il cavolo cappuccio, cime di rapa e rucola ricchissimi non solo di calcio, ma anche di antiossidanti. 1 tazza di cime di rapa cotte contiene 197 mg di questo minerale.

    I legumi, in particolare i fagioli cannellini, i borlotti o i fagioli occhio nero, ma anche le lenticchie ed i ceci sono grandi fonti non solo di calcio, ma anche di ferro. Più leggeri della maggior parte dei fagioli, quelli bianchi, dal sapore delicato, sono forse la miglior fonte: 1 tazza ha 191mg di calcio.

    I fichi secchi sono ricchissimi di antiossidanti, fibre e calcio: 8 fichi secchi hanno 107mg di calcio, il 10 per cento del fabbisogno giornaliero raccomandato. Disponibili durante tutto l’anno, possono essere consumati come ottimo snack gustoso. I fichi secchi presenti in commercio però sono trattati, spesso, con anidride solforosa o solfiti, durante la lavorazione, tanto da causare reazioni allergiche in alcune persone, pertanto cercate di acquistare quelli più naturali possibili, senza solfiti.

    E’ un tipo di melassa molto scura, che deriva dalla canna da zucchero ed è ricchissima di un certo numero di sostanze nutritive che non si trovano generalmente in altre piante. Basta un cucchiaio di melassa per avere circa il 12 per cento del fabbisogno giornaliero di calcio. La melassa è anche una buona fonte di selenio, magnesio e manganese, ferro e vitamine.

    Le mandorle sono tra gli alimenti più ricchi da un punto di vista nutrizionale che possiamo incontrare, infatti son ricchissime di calcio, ferro, potassio, biotina, rame, vitamina D2, fosforo, magnesio e vitamina E, solo per citarne alcuni.

    706

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione SanaEducazione Alimentare
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI