Expo 2015: concept plan di un paesaggio naturale

Expo 2015: concept plan di un paesaggio naturale

L’evento degli eventi che avrà luogo tra sei anni a Milano, si preannuncia carico di innovazioni anche dal punto di vista architettonico

da in Agricoltura Biologica, Bioarchitettura, Ecodesign, Ecomostri
Ultimo aggiornamento:

    L’Expo 2015, evento degli eventi che avrà luogo tra sei anni a Milano, si preannuncia carico di innovazioni anche dal punto di vista architettonico. Protagonista sarà la natura.

    L’Expo 2015 abbatterà il cemento. Infatti non avrà strutture di forte impatto architettonico bensì tende che, circondate dall’acqua, ospiteranno gli spazi espositivi in un percorso ideale che avrà il sapore di un immenso giardino botanico.

    Il milione di metri quadri che sorgerà ad ovest di Milano ospiterà colture e prodotti alimentari di tutto il mondo, in un alternarsi continuo di zone temperate e tropicali.

    Lungo l’asse principale dell’area espositiva correrà una tavola centrale su cui si affacceranno i padiglioni di tutti i Paesi del mondo che avranno, ognuno, il proprio pezzetto di terreno da coltivare. Interessante è rilevare che l’area, viste le sue premesse architettoniche di non impatto sul territorio, una volta terminata l’esposizione si integrerà perfettamente in una zona dove saranno recuperate 70 cascine che rappresenteranno il sistema di riferimento per il ripristino di un’agricoltura periurbana.

    201

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Agricoltura BiologicaBioarchitetturaEcodesignEcomostri
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI