Eolico: nuovo maxi parco in Calabria

Il gruppo Falck ha inaugurato un nuovo impianto eolico in Calabria

da , il

    Nuovo parco eolico in Calabria

    A San Sostene, in Calabria, è stato recentemente inaugurato un nuovo mega impianto eolico. Si tratta di un parco di dimensioni davvero notevoli, progettato dal gruppo Falck, con una capacità produttiva pari a quasi 80 Mw. Stando a quanto diramano i media che hanno seguito la fase di apertura del parco, grazie a questa imponente struttura sarà possibile soddisfare le necessità energetica di circa 70 mila famiglie, con risparmio pari a 100 mila tonnellate di anidride carbonica ogni anno.

    Il parco è composto da 43 turbine alimentate dalla forza del vento, situate in due differenti zone territoriali: il primo gruppo di turbine è infatti localizzato in un crinale meridionale (si tratta di un nucleo di 28 turbine, fornite dalla General Electric, con una capacità di 1,5 Mw, per un totale di 42 Mw); il secondo gruppo di turbine è invece localizzato nel crinale settentrionale (15 turbine, fornite dalla società Nordex, con capacità di 2,5 Mw, per complessivi 37,5 Mw).

    Stando a quanto annunciato da Piero Manzoni, che della Falck spa – vertice del gruppo omonimo – è amministratore delegato, si tratterebbe del proprio secondo progetto eolico realizzato in Italia. Più ampiamente discorrendo, invece, sarebbe solo una parte, discreta e importante, del piano di sviluppo che ha condotto il gruppo ad essere presente in gran parte d’Europa, con parchi eolici in grado di generare una potenza complessiva attualmente di 400 Mw, che dovrebbero arrivare a superare il migliaio di Mw entro la fine del 2014.

    Ancora, lo stesso gruppo che ha realizzato l’unità eolica si è soffermato a ribadire come la volontà della società sia stata quella di creare un impianto ecosostenibile coinvolgendo direttamente le comunità locali. Sotto il profilo finanziario, rileviamo infine come il parco abbia potuto usufruire di un finanziamento di 150 milioni di euro a titolo di project financing.

    Immagine tratta da enplus.it