Energie rinnovabili: riscaldamento con il calore delle fogne a Parigi

Energie rinnovabili: riscaldamento con il calore delle fogne a Parigi
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

energie rinnovabili riscaldamento fogne parigi

Le energie rinnovabili per il riscaldamento non sono solo quelle provenienti dalle più comuni fonti di energia delle quali siamo abituati a sentire parlare spesso nei media. A Parigi infatti si sta sperimentando un nuovo principio che permetterà, se realizzato in modo positivo, di ottenere il riscaldamento degli edifici pubblici utilizzando addirittura il calore proveniente dalle fogne. Si tratta quindi di un passo in avanti verso lo sfruttamento di una nuova fonte di energia alternativa che sicuramente è abbastanza originale e che permetterà di ottenere calore dalle acque reflue delle fogne.

Non è una novità quella della produzione di energie rinnovabili sfruttando le fogne. Già ad Oslo l’anno scorso si parlava di mezzi di trasporto pubblico a biometano, un progetto che prevedeva la realizzazione e il funzionamento entro l’anno in corso di 350 autobus a metano biologico.

Questa volta la novità che potrebbe essere introdotta a Parigi prevede l’estrazione del calore che è presente nelle acque delle fogne per conservarlo e in seguito trasferirlo a sistemi che permettono di riscaldare gli ambienti pubblici (scuole, uffici, palestre…). Un ottimo sistema di sviluppo sostenibile che consentirà nei prossimi anni di abbassare ulteriormente le emissioni di gas serra degli edifici pubblici della capitale francese.

Per quanto riguarda i tempi di attuazione dell’opera, si parla della realizzazione del primo sistema funzionante in questo modo entro il 2011 all’interno di una scuola. Si valuterà in seguito, grazie a queste prove, se il metodo è realmente conveniente e se continuare a realizzare impianti di questo genere anche in altre costruzioni pubbliche.

Immagine tratta da: pncnet.blog.lastampa.it

333

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Fonte | Rinnovabili

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 06/07/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici