Crusca: proprietà e benefici

Scopriamo le proprietà e i benefici della crusca, lo scarto della lavorazione dei cereali utile soprattutto per il benessere intestinale.

da , il

    Della crusca scopriamo le proprietà e i benefici, perché può essere davvero un’alleata del nostro benessere. La crusca rappresenta lo scarto che si ottiene dalla lavorazione dei cereali. Essa costituisce l’insieme degli involucri che racchiudono i semi. Proprio queste parti della pianta sono ricche di nutrienti. I valori nutrizionali della crusca si differenziano in base al tipo di cereale a cui facciamo riferimento. Possono cambiare naturalmente anche i contenuti di fibre alimentari. Tuttavia, in generale, la crusca è in grado di apportare molti benefici, soprattutto per le persone che soffrono di problemi allo stomaco e all’intestino. Vediamone di più.

    E’ utile contro la stitichezza

    Le fibre della crusca agiscono in maniera benefica nell’intestino, assorbendo moltissima acqua e aumentando il volume delle feci. In questo modo viene facilitata l’espulsione delle scorie, apportando benefici per chi soffre di stitichezza.

    Favorisce la dieta ipocalorica

    Molto utile mangiare la crusca in quantità moderate anche per chi sta seguendo una dieta ipocalorica. Le fibre della crusca, infatti, aumentano il senso di sazietà, spingendo a mangiare di meno. Inoltre una manciata basta per spezzare la fame.

    Regola il colesterolo

    Le fibre della crusca hanno anche un’altra capacità importante nel nostro organismo. Si tratta della possibilità di inglobare i grassi e limitare l’assorbimento del colesterolo. Proprio per questo la crusca si rivela essenziale, per tenere sotto controllo il livello dei grassi cattivi nel sangue.

    Come combattere il colesterolo alto a tavola

    Contrasta la stanchezza

    Se ci sentiamo stanchi e stiamo vivendo un momento di spossatezza a causa di uno stress eccessivo o derivante, ad esempio, dal cambio di stagione, conviene integrare la nostra dieta quotidiana con una dose di crusca. Essa è ricca di molti sali minerali e vitamine, che contribuiscono a combattere il senso di stanchezza e ci fanno sentire più energici, per affrontare al meglio gli impegni della vita quotidiana.

    Contrasta il bruciore di stomaco

    Utile la crusca anche per chi soffre di bruciore di stomaco, visto che essa è in grado di neutralizzare l’acido gastrico. Anche per questo motivo questo scarto della lavorazione dei cereali non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole e dovremmo sempre ricordarci di inserirlo nella nostra alimentazione quotidiana.

    8 rimedi naturali per purificare lo stomaco

    E’ ricca di vitamine e sali minerali

    La composizione chimica della crusca può variare in base al tipo di cereale che prendiamo in considerazione. In generale possiamo ritrovare in essa molte vitamine e tanti sali minerali, che contribuiscono al benessere dell’organismo. Considerando in particolare la crusca di grano, possiamo dire che è ricca di vitamine del gruppo B, vitamina E, vitamina K e minerali come il fosforo, il potassio, il magnesio, il calcio, il ferro, lo zinco, il selenio e il manganese. La crusca di grano ha un contenuto di fibre pari al 42%. Considerando 100 grammi di questo alimento, il 9,90% è costituito da acqua, il 42,8% da fibre alimentari, il 15,50% da proteine, il 4,25% da grassi e carboidrati.