Città ecologiche: le megalopoli ecosostenibili del futuro

Città ecologiche: le megalopoli ecosostenibili del futuro

Un'interessante articolo apparso su un recente numero del Business Green traccia una nuova visione sullo sviluppo ecocompatibile delle metropoli internazionali e, in particolar modo, di quelle asiatiche

da in Emissioni
Ultimo aggiornamento:

    Città ecosostenibili

    Un’interessante articolo apparso su un recente numero del Business Green traccia una nuova visione sullo sviluppo ecocompatibile delle metropoli internazionali e, in particolar modo, di quelle asiatiche. Stando all’articolo del magazine sulle energie rinnovabili, la crescita della cosiddetta “classe media” orientale potrebbe favorire la nascita di vere e proprie nuove megalopoli maggiormente utilizzatrici di fonti eco-energetiche.

    Tra le nazioni principalmente indicate a supportare la crescita di questi centri abitativi ecosostenibili, vi sarebbero principalmente la Cina e l’India, le due economie emergenti per eccellenza del continente Asiatico, dove il tasso di aumento della densità della classe media è attualmente più visibile.

    Oltre ai nuovi centri abitati che sorgeranno per rispondere alle esigenze di vivibilità ecosostenibile della classe media, l’articolo si è anche soffermato sull’attuale stato di salute delle megalopoli già esistenti, sottolineando come la best performance, in tal senso, sia sicuramente Singapore.

    Nonostante la prestazione di Singapore, tuttavia, nemmeno la città può definirsi pienamente rispettosa dei principali standard ecologici, visto e considerato che la metropoli ha superato, con le sue emissioni di Co2, i limiti richiesti per prevenire l’incremento delle temperature globali di due gradi, e segnalando quanto sia ampia la strada di recupero del gap ecosostenibile.

    252

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Emissioni
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI