Capodanno 2015: le proposte in mezzo alla natura

Capodanno 2015: le proposte in mezzo alla natura
da in Parchi Italiani, Parchi Nazionali, Turismo Sostenibile, Vivere green Ultimo aggiornamento:

    capodanno 2011 monti della laga

    Stufi del solito cenone in famiglia? Per il Capodanno 2015 è possibile scegliere fra diverse idee e proposte per passare la festa a contatto con la natura. Dal nord Italia al sud, passando per le isole più belle del nostro territorio, gli italiani (e non solo) non potranno farsi mancare nulla. Un capodanno ecologico indimenticabile che alletterà i pensieri di molti di voi. Vediamo insieme qualche possibilità.

    Parco Nazionale dell'Abruzzo Lazio Molise

    L’Abruzzo è una meta ideale in vista del Capodanno 2016. Infatti due gioielli della regione (che ricordiamo essere stata colpita dal terremoto il 6 aprile 2009) spalancano i propri itinerari anche per l’ultimo giorno dell’anno, come succede ormai da qualche tempo: sono il Parco Nazionale dell’Abruzzo-Lazio-Molise e il Parco Nazionale del Gran Sasso. La prima opzione permetterà a tutti, grandi e piccini, di vivere un’esperienza unica a stretto contatto con gli animali del parco: cervi, rapaci notturni, lupi, orsi bruni.

    gran sasso

    Per i grandi amanti della montagna il Gran Sasso è una delle mete più ambite, con i suoi Monti della Laga. Ogni anno vengono organizzate una serie di escursioni alla scoperta della natura circostante e della fauna che la popola, oltre che piste da sci, arrampicata e percorsi in mountain bike per i più dinamici. Invece per i più golosi i ristoranti propongonodegustazioni della cucina del posto. Per non parlare delle passeggiate culturali, dei laboratori per i più piccoli e i mini-corsi formativi offerti dalle agenzie turistiche del posto o da organizzazioni come il WWF, che di anno in anno propongono tanti eventi per un Capodanno indimenticabile.

    etna

    Un Capodanno alternativo quello sull’Etna, nella Sicilia orientale, decisamente vulcanico. Gli uffici turistici in loco propongono numerose escursioni che permettono di raggiungere valli dal suolo ancora caldo. Per non parlare dei magnifici faraglioni della Riviera dei Ciclopi, lanciati secondo il mito da Polifemo in persona per colpire Ulisse. E che dire delle gole dell’Alcantara, formatesi dalla rottura di un enorme blocco di basalto. Insomma, Capodanno sull’Etna riserva sorprese incredibili.

    Parco naturale del Sile

    Ecco un altro luogo all’insegna delle vacanze green, il Parco Naturale del Sile, una fascia che costeggia il fiume Sile, da cui prende il nome, dalle sorgenti alla foce in laguna. Il famoso Parco si trova in Veneto e può essere visitato tutti i giorni dell’anno. Oltre che interessante dal punto di vista naturalistico, il Parco ha un’importanza di tipo antropologico visto che in alcuni tratti vi si trovano infrastrutture antiche legate allo sfruttamento dell’acqua, come i Mulini.

    capodanno rifugio

    Per chi ama la montagna e intende trascorrervi le vacanze invernali e la notte di San Silvestro, niente di meglio che riservare la cena in un rifugio disperso fra i boschi. Sono diverse le strutture che offrono pacchetti comprensivi di trasporto con Gatto delle Nevi, cenone con musica, talvolta pernottamento notturno. L’atmosfera magica è garantita! E per quanto riguarda la scelta, è sufficiente cercare gli indirizzi dei Rifugi della zona visitata e contattarli direttamente per avere maggiori informazioni su prezzi e modalità. In Piemonte, per esempio, il Rifugio Pietro Crosta propone nottata di San Silvestro in mezzo alla neve, a 3 ore dal centro abitato.

    Calidario Terme Etrusche, Venturina (LI), Toscana, Italia, Europa

    Il Calidario, in Toscana, è un luogo termale molto particolare, decisamente suggestivo. Le acque del sottosuolo formano un lago naturale balneabile, immerso nella pineta. Davvero spettacolare trascorrervi il Capodanno insieme alla persona amata o all’intera famiglia. Senza contare l’importanza storica del sito, che risalirebbe addirittura all’epoca degli Etruschi, e le proprietà terapeutiche attribuite alle sue acque.

    vulcani alvernia

    I vulcani dell’Alvernia francese sono un luogo apparentemente inospitale. Che sia estremo non c’è ombra di dubbio ma il panorama è indescrivibile. La vegetazione è fitta e in inverno è la neve a farla da padrona: tra gli sport più praticati lo sci di fondo, che permette di avventurarsi sull’altopiano dei Guéry e le passeggiate con racchette da neve. Esperienza a parte le slitte trainate dai cani.

    vulcani alvernia

    Il Lago Saimaa nel Sud-est della Finlandia è la meta ideale per chi non teme il freddo, anzi lo ama. Il magnifico lago si trova nel Parco Nazionale di Linnansaari e comprende oltre un centinaio di isole. Qui è davvero possibile sconnettersi dalla realtà e vivere un’avventura ai limiti del mondo, sperimentando escursioni in kayak e nordic walking. Si dice sia possibile vedere anche la foca di Saimaa, un esemplare a rischio estinzione.

    lodge tanzania

    Se volete davvero staccare la spina e immergervi in un luogo ai confini della realtà ordinaria, popolato solo da zebre, giraffe, elefanti, leoni e altri animali selvatici, niente di meglio che riservare una settimana nella savana della Tanzania. I numerosi lodge sparsi sul territorio offrono servizi variegati e non hanno nulla da invidiare ai migliori hotel, anzi!

    1143