10 consigli per far convivere cane e gatto

10 consigli per far convivere cane e gatto
da in Animali, Animali Domestici, Protezione Animali
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/12/2014 20:53

    consigli per far convivere cane e gatto

    Vediamo alcuni consigli per far convivere cane e gatto? Spesso si pensa che questi animali siano dei veri e propri nemici. In realtà, se adottiamo le strategie giuste, possono imparare anche a convivere nello stesso ambiente. Sfatiamo il mito, secondo il quale un cane e un gatto non possano stare nella stessa casa. E’ possibile garantire un clima armonioso fra questi due nostri amici a quattro zampe. Naturalmente dobbiamo organizzarci e fare di tutto, per farli andare d’amore e d’accordo. Bastano alcuni piccoli trucchetti. Andiamo nello specifico e vediamo come fare.

    primo incontro

    Il primo incontro deve essere preparato bene. E’ meglio far incontrare cane e gatto per la prima volta sotto il tuo controllo, facendoli stare insieme solo per pochi minuti. Mettiti seduto col gattino in braccio in una stanza, chiedendo ad un familiare di accompagnare il cane con il guinzaglio.

    stanze separate

    Specialmente nella fase iniziale della convivenza, le stanze dovrebbero restare separate. Magari si può utilizzare un unico ambiente, separato da una barriera trasparente, in modo che i due animaletti possano vedersi e cominciare a prendere confidenza.

    vie di fuga

    Permetti di avere delle vie di fuga sempre aperte, in modo che il gatto possa uscire velocemente di casa se, per una reazione del cane, dovesse avere bisogno di sentirsi in un luogo protetto.

    mangiare separati

    E’ meglio che cane e gatto non condividano gli stessi pasti e nemmeno gli stessi spazi. Riserva al cane una stanza, perché di solito esso ama mangiare in tranquillità.

    posiziona lettiera

    Entrambi gli animali devono avere degli spazi individuali. Per esempio, la lettiera non dovrebbe essere tenuta nel primo angolo che capita, ma dovrebbe essere sistemata in un punto in cui il cane non possa interferire, quando il gatto si vuole servire di essa.

    atteggiamento affettuoso

    Se già hai un animale domestico, che sia un cane o un gatto, e poi decidi di adottarne un altro, evita che i tuoi familiari “assaltino” il nuovo arrivato con troppe manifestazioni affettuose. Il tuo amico a quattro zampe potrebbe ingelosirsi.

    sgrida il cane ma non troppo

    Può capitare che il cane, avvertendo la presenza del nuovo arrivato, senta l’esigenza di marcare il proprio territorio attraverso l’urina. Se vuoi, sgridalo pure, ma fallo con delicatezza, permettendogli di pensare che il suo “territorio” continui ad appartenergli.

    gioca nuovo arrivato

    E’ bene far sentire il nuovo arrivato a proprio agio. Cerca di giocare insieme ad esso, per farlo ambientare, ma allo stesso tempo non trascurare l’animale che già abita la tua casa. Questo serve ad evitare inutili conflitti.

    osserva atteggiamenti

    Ogni animale comunica in modo diverso. Per esempio, quando un gatto si avvicina ad un cane per fare amicizia, tiene la coda ben eretta. Per il cane questo è un segnale che potrebbe essere interpretato in maniera troppo spavalda, quasi come se il gatto volesse far sapere di comandare.

    mantieni comportamento sereno

    Evita di mostrarti agitato, di riversare sugli animali che sono in casa tutte le tue aspettative per la loro convivenza. Potrebbero accorgersi della tua troppa agitazione e potrebbero innervosirsi, compromettendo un rapporto che può diventare davvero ricco di sorprese.

    911

    PIÙ POPOLARI