Alimenti per depurare il fegato: i cibi alleati

Per depurare il fegato possiamo utilizzare diversi alimenti

da , il

    Alimenti per depurare il fegato: i cibi alleati

    Gli alimenti per depurare il fegato costituiscono una delle possibilità per garantire una corretta attività dell’organo. Questa ghiandola, la più grande del corpo umano, si occupa di gestire i processi del metabolismo, di sintetizzare le proteine del plasma e di togliere dal sangue le sostanze tossiche. Per questo, insieme ad uno stile di vita sano, rivolto verso l’attività fisica, bisogna cercare di assumere cibi semplici nelle modalità di cottura e di evitare, o almeno limitare, alcolici e superalcolici. Vediamo quindi quali sono le regole di un’alimentazione adatta alla depurazione.

    Olio extravergine di oliva

    olio extravergine oliva

    L’olio extravergine di oliva, ma anche quello di semi di lino o di canapa, riesce ad essere un buon aiuto per il fegato, dal momento che apporta una base di lipidi che è capace di incorporare una buona quantità di tossine. In questo modo non facciamo altro che alleggerire l’attività a carico della ghiandola annessa all’apparato digerente. Naturalmente bisogna fare attenzione ad usare questi oli con moderazione.

    Spinaci, broccoli e cavolfiori

    cavolfiore

    Le verdure aiutano a migliorare le funzioni dell’organismo. Ad esempio, consumare broccoli, cavoli e cavolfiori può essere un modo ottimo per aumentare gli enzimi naturali glucosinolati, che svolgono un ruolo fondamentale nell’eliminazione di tossine cancerogene dal nostro corpo. In generale, gli ortaggi a foglia verde purificano il sangue da sostanze pericolose, come pesticidi e metalli pesanti. Perfette per il nostro benessere sono anche le carote e le barbabietole, che sono ricche di betacarotene e di flavonoidi. Anche gli asparagi, che danno al nostro corpo un apporto notevole di sali minerali e amminoacidi, proteggono contro il consumo di alcool.

    Mele, avocado e pompelmo

    pompelmo

    La frutta aiuta nell’opera di salvaguardia della nostra salute fisica. Le mele hanno la pectina, un componente che favorisce l’eliminazione delle sostanze nocive dall’apparato digerente, che solitamente vanno a gravare proprio sul fegato. L’avocado è ottimo perché coadiuva il nostro organismo nella produzione del glutatione, un antiossidante che combatte i problemi eventualmente causati dai radicali liberi. Il pompelmo invece possiede la vitamina C, perfetta contro l’intossicazione.

    Tè verde

    te verde

    Il tè verde è molto indicato per garantire un effetto depurativo, grazie alla presenza di antiossidanti e di catechina. Come hanno dimostrato diversi studi, questa bevanda consente di favorire una corretta funzionalità epatica e inoltre riesce anche ad evitare l’accumulo di grasso. La protezione da tossine dannose è quindi garantita.

    Curcuma

    curcuma

    La curcuma riesce a rigenerare le cellule dell’organo che si sono danneggiate. Inoltre permette di migliorare le funzionalità della colecisti e aumenta la produzione di bile. Un altro vantaggio è quello relativo al ripristino dei dotti ostruiti.

    Noci

    noci

    Mangiare noci può essere una maniera per ossigenare il sangue e per depurare. Bisogna ricordare, ad esempio, che gli stessi gusci vengono spesso usati per produrre dei composti dedicati proprio alla pulizia dell’organismo. L’azione benefica avviene grazie al glutatione, agli omega 3 e alla buona quantità di L-arginina.

    Guarda anche:

    Alimenti biologici: le proprietà nutritive dei semi

    Alimenti ricchi di ferro biologici, i migliori da consumare

    Alimenti biologici, quali scegliere per evitare i pesticidi

    Alimentazione sana: antiossidanti contro l’invecchiamento