Morso di zecca al cane: cosa fare?

    Le zecche sono artropodi dell’ordine Acarina, parassiti che necessitano di succhiare il sangue ad animali a sangue caldo per nutrirsi e riprodursi. Possono essere veicoli di numerose malattie. In Italia sono presenti due famiglie di zecche, le Ixodidae e le Argasidae. Fra le malattie trasmissibili all’uomo da un cane punto da zecche si registrano la rickettsiosi, la borreliosi di Lyme, la febbre ricorrente da zecche, la tularemia, la meningoencefalite da zecche e l’ehrlichiosi. Per rimuovere una zecca non basta staccarne il corpo perché la sua bocca, detto rostro, resterebbe sotto la pelle del soggetto punto. E’ consigliabile indossare un paio di guanti e rimuovere l’animale con una pinzetta, dopo averlo afferrato il più possibile vicino alla testa. Poi è necessario ruotare tirando in modo leggero, ma costante. Insieme alla zecca potrebbero venir via piccoli pezzettini di pelle. Poi tirate verso l’alto con uno scatto deciso. E’ importante non schiacciare la zecca perché ciò potrebbe favorire la fuoriuscita di eventuale materiale infetto. Se la zecca è stata rimossa da un soggetto umano è bene contattare subito il medico e monitorare il soggetto per un periodo di 40 giorni.