La strage di lupi in Abruzzo

    I lupi d’Abruzzo sono sottoposti ad una strage silenziosa. A questo proposito risultano molto evidenti i dati sulla questione forniti da Legambiente. Secondo la nota associazione ambientalista, in 36 mesi in Abruzzo avrebbero perso la vita 14 esemplari di lupo appenninico e 3 maschi e 2 femmine di orso bruno marsicano. Le cause sono da attribuire a diverse responsabilità, dai bracconieri agli allevatori, che sono esasperati dagli assalti al bestiame. Nessuno riesce a fare niente, per porre rimedio a questo massacro, che avviene proprio nella regione, in cui più di un terzo del territorio è sottoposto a norme di tutela ambientale. Gli animali vengono avvelenati, uccisi dalle pallottole o dalle trappole oppure vengono investiti dalle automobili. L’ultimo caso è avvenuto pochi giorni fa, quando una femmina di lupo è stata trovata uccisa tra i monti di Pizzoferrato.