La cometa Ison non è riuscita a resistere al Sole

    La cometa Ison si è disintegrata. Il corpo celeste non è riuscito a resistere al passaggio vicino al Sole. La temperatura della nostra stella, che nell’area in cui è passata la cometa raggiunge i 5.000 gradi) non ha permesso a Ison, con la sua debole struttura di ghiaccio e detriti, di passare senza problemi. Non vedremo, quindi, la cometa durante il periodo natalizio sopra le nostre teste. Ison era vista dagli esperti come una possibile cometa dei record. Si parlava di una luminosità molto elevata e di caratteristiche davvero interessanti. Il corpo celeste si è distrutto quasi completamente. Sono rimasti visibili solo alcuni frammenti, ma potrebbe trattarsi anche di detriti del nucleo dopo l’esplosione. Gli astronomi e gli appassionati non potranno, quindi, passare un Natale con la cometa.