Costa Concordia: il recupero

    La fase di recupero della Costa Concordia ha permesso di far ritornare a galleggiare la nave. Il relitto è stato posto in equilibrio sull'acqua ed è stato, in questo modo, staccato dalla piattaforma. Un'altra fase del recupero del relitto prevede che esso sia trascinato, fino ad arrivare al porto di Genova. Su quest'ultimo punto la questione appare parecchio complessa, perché, come ha fatto notare lo stesso dirigente dei lavori, si potrebbero correre dei rischi, soprattutto se non si ha la piena consapevolezza delle condizioni meteo che si potranno incontrare. Il ministro dell'Ambiente francese è intervenuto in questo contesto, chiedendo delle specifiche garanzie sulla possibilità di non correre pericoli per quanto riguarda l'inquinamento. Il ministro Galletti ha fatto sapere alla Francia che ci sono stati dei controlli rigorosi, per cui le acque territoriali della Corsica, al passaggio della Costa Concordia, non dovrebbero essere sottoposte a nessun rischio.

    Guarda altri video di: Inquinamento

    Giovedì, 17 Luglio 2014