Animali teneri e divertenti

    “Cuteness overload”, ovvero “sovraccarico di tenerezza”. Sotto questa etichetta impazzano sui social network i video di animaletti graziosi, pelosetti e batuffolosi. Non solo gattini e cagnolini, ma anche piccole tartarughe, uccellini e animali esotici come bradipi, koala e canguri. La tenerezza non conosce proprio confini. Vi proponiamo un video che raccoglie un’antologia dei cuccioli più graziosi mai apparsi su un monitor. Siamo sicuri che vi cambieranno la giornata. Condivideteli con i vostri amici! A proposito di tenerezza, vogliamo raccontarvi una curiosità: i ricercatori deldipartimento di Psicologia dell’Università di Berna hanno condotto un insolito studio sulla percezione dei cuccioli e dei bambini. Alcuni studi precedenti avevano già analizzato come vengano percepiti i cuccioli delle varie specie. Da tali ricerche è emerso che i volti infantili stimolano fortemente il subconscio degli adulti e ispirano sentimenti di protezione. Tali studi hanno anche definito i parametri fisionomici perché un volto possa essere definito infantile e tenero, tenendo in considerazione le dimensioni di occhi, naso, bocca, testa e corpo. In questo modo è stato definito quello che gli esperti tedeschi chiamano Kindchenschema. Ebbene, dopo avere sottoposto ai soggetti un numero elevato di immagini di cuccioli animali, i ricercatori di Berna gli hanno sottoposto anche la visione di cuccioli umani. I soggetti erano saturi: i volti dei bambini gli sembravano molto meno teneri di quello che i ricercatori si sarebbero aspettati.