Stufe a bioetanolo: cosa sono e come funzionano?

    Se state pensando a un tipo di riscaldamento che non necessiti di canna fumaria e che allo stesso tempo rispetti l'ambiente in modo maggiore rispetto al tradizionale camino, potreste pensare all'utilizzo di stufe a Bioetanolo. Che cosa sono e in cosa consistono? Possono essere installate come se fossero un quadro, appendendole alla parete del salotto. Sono formate da un inserto in acciaio, con due o più bruciatori e altrettanti riduttori di fiamma e coperchi copri fiamma. Il combustibile utilizzato è il bioetanolo, alcol proveniente da fonti vegetali. Per attivare il biocamino, è necessario riempire i bruciatori di bioetanolo e successivamente accendere con un fiammifero. Il combustibile prenderà immediatamente fuoco, offrendovi una fiamma calda e coreografica. La potenza massima di calore consentita è di 4mila watt.

    Guarda altri video di: Casa ecologica

    Venerdì, 27 Settembre 2013