Home Gas serra

Gas serra

Gas serra, emissioni in aumento. Occorre il controllo delle nascite

Le emissioni di CO2 aumentano anche perché nel mondo siamo troppi. Se la popolazione globale continua ad aumentare in base al ritmo attuale, la...

L'inquinamento atmosferico mette a rischio il futuro del Pianeta Terra

Cicloni, siccità e disastri ambientali: a tutto questo rischiamo di andare incontro, se non risolviamo il problema dell'inquinamento atmosferico nel nostro Pianeta Terra. I comportamenti umani che hanno un forte impatto ambientale creano notevoli emissioni di co2, portando ad un'inevitabile e drammatico incremento dello svilupparsi di calamità naturali.

Cambiamenti climatici: a Durban si prospetta il no per un protocollo di Kyoto bis

I cambiamenti climatici, il riscaldamento globale e i gas serra sono fenomeni che spaventano: a Durban si parla di questo e si cerca di trovare una soluzione condivisa di tutela ambientale, anche se alcuni paesi come Stati Uniti, Brasile, Cina ma anche Giappone, Canada e Russia remano contro. Ce la faranno a trovare un accordo?

Riscaldamento globale ai massimi storici: preoccupazione per la concentrazione di gas serra

Il 2011 è stato un anno impegnativo sotto molti fronti: mentre a Durban è in corso la conferenza sui cambiamenti climatici, una nuova ricerca scientifica -sviluppata dell’organizzazione che monitora le condizioni meteo globali- porta dati poco incoraggianti. Il riscaldamento globale, causato dai gas serra, è ormai a livelli record: o si agisce in fretta o gli effetti potrebbero essere irreversibili.

Cambiamenti climatici: alle porte la nuova conferenza dell'ONU sul futuro del protocollo di Kyoto

Cambiamenti climatici e riscaldamento globale: di questo si parlerà a Durban, nell'ultima conferenza dell'ONU che si spera possa essere più produttiva del protocollo di Kyoto. I grandi della Terra sono alla ricerca di una nuova misura condivisa che possa davvero aiutare a ridurre l'effetto serra e le emissioni di anidride carbonica.

I gas serra preoccupano: le emissioni di co2 italiane come quelle cinesi

I gas serra che inquinano il nostro Pianeta Terra sono causati dai paesi più industrializzati che infatti faticano ad aderire ad accordi internazionali come il protocollo di Kyoto. Ma una ricerca scientifica genera una nuova verità: la popolazione italiana produce tanta anidride carbonica quanto quella cinese.

Prestigiacomo: ok a un nuovo protocollo di Kyoto per ridurre i gas serra

L’Italia con il suo Ministero dell’Ambiente conferma il suo impegno nella riduzione di gas serra e nelle emissioni di co2. Come molti altri paesi dell’Unione Europea, siamo concordi nel sottoscrivere un eventuale protocollo di Kyoto bis a patto che si combatta unitamente contro il riscaldamento globale e i cambiamenti climatici.

Protocollo di Kyoto difficile da rispettare: le emissioni di co2 sono ancora elevate

L'Italia non si impegna abbastanza per tagliare le emissioni di co2 e per ridurre l'inquinamento dell'aria. È quanto emerge dall'agenzia dell'Unione Europea che si occupa di tutela ambientale e cambiamenti climatici: l'Italia, insieme ad Austria e Lussemburgo, rischia infatti di non rispettare gli obiettivi fissati con il protocollo di Kyoto e di doversi impegnare ancora più nella lotta contro l'inquinamento atmosferico.

A Verona Fiere si parla dell'ultima energia verde per i motori: è l'ora del bioetanolo

A Verona Fiere si incontrano il settore agricolo e quello industriale per parlare della nuova energia verde: i biocarburanti. Tematica discussa per l'utilizzo delle risorse naturali come benzina dei motori piuttosto che per altri motivi più nobili, anche se c'è da dire che il bioetanolo riduce le emissioni inquinanti e i gas serra: un punto d'incontro tra i due settori sarebbe a totale beneficio della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile.

Satellite verso il pianeta Terra, a rischio il Nord Italia. La Protezione Civile: niente allarmismi

Il Pianeta Terra e soprattutto il Nord Italia sono a rischio collisione con un satellite della Nasa. L’agenzia spaziale e la protezione civile tendono a rassicurare la popolazione. Il satellite, spedito nello spazio per valutare i gas dell’aria e il relativo buco dell’ozono, è ormai inattivo e la forza di gravità lo sta portando verso il nostro pianeta.