Home Effetto Serra

Effetto Serra

I cambiamenti climatici determinano inverni più secchi lungo il mare Mediterraneo

I cambiamenti climatici, dopo estati con alte temperature costanti, ora causano inverni secchi con precipitazioni rare ma molto intense: ecco uno dei tanti danni causati dai gas serra all'ambiente e al territorio, mettendo in grave pericolo le nostre preziose risorse naturali.

Prestigiacomo: ok a un nuovo protocollo di Kyoto per ridurre i gas serra

L’Italia con il suo Ministero dell’Ambiente conferma il suo impegno nella riduzione di gas serra e nelle emissioni di co2. Come molti altri paesi dell’Unione Europea, siamo concordi nel sottoscrivere un eventuale protocollo di Kyoto bis a patto che si combatta unitamente contro il riscaldamento globale e i cambiamenti climatici.

Protocollo di Kyoto difficile da rispettare: le emissioni di co2 sono ancora elevate

L'Italia non si impegna abbastanza per tagliare le emissioni di co2 e per ridurre l'inquinamento dell'aria. È quanto emerge dall'agenzia dell'Unione Europea che si occupa di tutela ambientale e cambiamenti climatici: l'Italia, insieme ad Austria e Lussemburgo, rischia infatti di non rispettare gli obiettivi fissati con il protocollo di Kyoto e di doversi impegnare ancora più nella lotta contro l'inquinamento atmosferico.

A Verona Fiere si parla dell'ultima energia verde per i motori: è l'ora del bioetanolo

A Verona Fiere si incontrano il settore agricolo e quello industriale per parlare della nuova energia verde: i biocarburanti. Tematica discussa per l'utilizzo delle risorse naturali come benzina dei motori piuttosto che per altri motivi più nobili, anche se c'è da dire che il bioetanolo riduce le emissioni inquinanti e i gas serra: un punto d'incontro tra i due settori sarebbe a totale beneficio della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile.

Satellite verso il pianeta Terra, a rischio il Nord Italia. La Protezione Civile: niente allarmismi

Il Pianeta Terra e soprattutto il Nord Italia sono a rischio collisione con un satellite della Nasa. L’agenzia spaziale e la protezione civile tendono a rassicurare la popolazione. Il satellite, spedito nello spazio per valutare i gas dell’aria e il relativo buco dell’ozono, è ormai inattivo e la forza di gravità lo sta portando verso il nostro pianeta.

Nel Mar Mediterraneo l'Adriatico salirà meno della media delle acque del pianeta

Anche il Mar Mediterraneo è interessato dalle conseguenze dei mutamenti climatici, ma, secondo quanto è stato affermato dal professor Charles Kennel, del Sustainability Solutions...

I cambiamenti climatici aggravano il livello del mare e lo scioglimento dei ghiacciai

I cambiamenti climatici sono del tutto evidenti: una ricerca scientifica ce ne dà i numeri di tutta la sua drammaticità. Il livello del mare si alza e lo scioglimento dei ghiacciai del nord del Mondo si aggrava a causa del riscaldamento globale, così come molte specie di animali non trovano più un ambiente naturale dove vivere e rischiano l’estinzione. Durante la prossima conferenza mondiale sul clima si tenterà proprio di fermare questo disastro ambientale: ci si riuscirà?

Non è più la fotosintesi clorofilliana ad assorbire anidride carbonica: è l'ora degli alberi artificiali

La fotosintesi clorofilliana rischia di essere sostituita dagli alberi artificiali, una notevole invenzione che abbassa drasticamente i livelli di anidride carbonica nell’aria e di inquinamento atmosferico. Funziona come i più comuni pannelli solari, elimina i gas serra e non attinge all’energia elettrica: la soluzione giusta per ridurre a zero l’impatto ambientale.

L'UE cerca di limitare i gas serra con il protocollo di Kyoto, da estendere fino al 2018

L’Unione Europea vorrebbe estendere la validità del protocollo di Kyoto fino al 2018, al fine di limitare gli effetti delle emissioni co2 e di conseguenza del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici. Il protocollo di Kyoto, infatti, mira a ridimensionare le emissioni di anidride carbonica, obiettivo al momento impossibile da raggiungere a causa della non condivisione dell’accordo di paesi come gli Stati Uniti, la Cina e l’India.

Consumo critico ed efficienza energetica tra i temi del prossimo Festival dell'Energia

Il Festival dell’Energia sarà un modo per fare il punto sul consumo critico e le scelte di efficienza energetica, oltre che per ampliare il panorama di conoscenza sulle fonti rinnovabili che si estendono ben oltre rispetto all’energia solare. Dal 23 al 25 settembre, infatti, si parlerà non solo di fonti rinnovabili, ma anche di casa passiva e sostenibilità ambientale.