Strofinacci troppo sporchi: nessun problema, così torneranno come nuovi

Esiste un trucco per sgrassare e pulire gli strofinacci da cucina dopo le feste che è veramente efficace

Strofinacci sporchi rimedio
Strofinacci-foto pinterest tessutizorengo.it-ecoo.it

Dopo le feste di Natale la casa è sempre un disastro, bisogna pulire bene tutto anche i strofinacci dopo averli usati. Smacchiarli può risultare anche difficile ma con un metodo semplice non sarà mai più una cosa difficile è garantito questo.

Gli strofinacci in cucina sono fondamentali e servono tantissimo. Ci aiutano ad asciugare velocemente le stoviglie e servono per pulire le superfici in poco tempo. Perciò non si può certo rinunciare a questi oggetti e allora scopriamo come poterli lavare in modo che da usarli il più tempo possibile.

Trucco per pulire gli strofinacci della cucina

Gli strofinacci si mettono spesso sul portellone del forno per averli a portata di mano, o dallo sportello sotto il lavello. Ma rimanendo a lungo in quel posto accumulano molta sporcizia, allora vediamo come poterli smacchiare e recuperare senza doverne comprare altri.

La candeggina per esempio è un rimedio utile, questo prodotto è in grado di eliminare tutti i residui di cibo e di sporco. Tuttavia per ottenere dei risultati davvero importanti bisogna ricordarsi di un trucchetto, ossia il pretrattamento.

Questo passaggio serve a sgrassare e pulire gli strofinacci da cucina. Per pretrattamento si intende l’intervento immediato, quello che bisogna fare è intervenire con un detersivo per piatti o per il bucato, oppure con uno sgrassatore o il sapone di Marsiglia applicato direttamente sulle macchie.

Un altro metodo di pretrattamento invece si può effettuare con l’ammollo. In seguito capiremo come farlo meglio. Lasciare gli strofinacci in ammollo in acqua e bicarbonato è un buon rimedio per i capi chiari e anche per quelli colorati. Un ammollo ideale per gli strofinacci molto sporchi è quello di lasciare per esempio i capi nell’acqua bollente con la candeggina e il detersivo per il bucato. Dopo un’ora poi si può lavare impostando un lavaggio standard.

Gli articoli più letti di oggi:

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

È meglio lavare gli strofinacci separatamente dagli altri capi e evitare detersivi con degli agenti chimici troppo aggressivi dato che potrebbero rovinare i tessuti. Meglio utilizzare un detersivo antibatterico perché questo consentirà di ottenere capi nuovi. Anche un misurino di soda per il bucato il bicarbonato si rivelano utili. Per impostare un lavaggio adeguato mettete a 60°.