Sole in spiaggia, attenzione sotto l’ombrellone: cosa può accadere

Tra le tante false credenze legate alla spiaggia e al sole c’è ne una che riguarda l’ombrellone. Attenzione se non si vogliono rischiare spiacevoli scottature

Ombrellone falsi miti
Ombrellone (Foto Pixabay)

Con l’estate è arrivato anche il tempo della spiaggia, del mare e del relax sotto l’ombrellone. Per godersi le vacanze appieno però, è importante imparare a proteggersi dal sole. Non solo per evitare spiacevoli scottature ma anche per scongiurare i danni ben più gravi che un’esposizione prolungata può causare alla pelle. Ogni volta infatti che la pelle subisce un’ustione solare, resta danneggiata e aumenta il rischio sviluppare il melanoma, ovvero il tumore della pelle.

Per questo motivo sono di vitale importanza i filtri solari, ovvero sostanze capaci di proteggere la pelle da determinate radiazioni UV attraverso l’assorbimento, la riflessione o la diffusione delle stesse. Purtroppo esiste molta disinformazione legata al sole e al modo migliore di proteggere la pelle. Vediamo qualche falsa credenza legata all’ombrellone.

Crema solare anche sotto l’ombrellone: sì o no?

Ombrellone protezione solare
Ombrellone (Foto Pixabay)

Crema solare anche sotto l’ombrellone, sì o no? Il dubbio può sorgere spontaneo mentre si sta valutando se spalmarsi la crema in spiaggia nonostante ci si ritrovi all’ombra. Il sole infatti è risaputo avere molti effetti benefici sulla pelle in quanto stimola la produzione di vitamina D ed è di sollievo per diverse malattie della pelle come psoriasi e vitiligine. Il sole poi influisce sul tono dell’umore favorendo il rilascio di endorfine.

L’esposizione al sole, tuttavia, presenta anche molti rischi e per questo motivo deve avvenire in modo consapevole e graduale, per evitare pericolose scottature. I raggi ultravioletti responsabili dell’abbronzatura sono infatti radiazioni potenzialmente dannose per la salute. Causano foto invecchiamento, favoriscono l’insorgenza di rughe e nei casi più gravi tumori della pelle.

Leggi anche: Siccità, 10 consigli per risparmiare acqua in casa

Se non ci si espone direttamente al sole dunque, si può fare a meno della protezione? La scienza parla chiaro: la protezione solare è necessaria in ogni caso, anche sotto l’ombrellone. Le radiazioni solari, infatti, riescono ad attraversare diversi tipi di tessuti, compreso quello dell’ombrellone, arrivando alla pelle. In più, anche l’acqua e la sabbia riflettono il sole, facendo si che le radiazioni UV  ci raggiungano comunque anche se ci troviamo all’ombra.

Leggi anche: Costumi bambini, quelli con retina interna sono pericolosi: l’allarme

Per questo motivo la crema solare è essenziale e va applicata anche se non ci si espone direttamente al sole o se il cielo è nuvoloso. Per una protezione ottimale è importante riapplicare i filtri solari ogni 2-3 ore e con particolare attenzione nel caso si faccia il bagno.