Smettere di fumare: i rimedi naturali da non perdere

Fumare è un grandissimo male per chi lo fa, fortunatamente ci sono molti rimedi naturali per smettere. Ecco quali sono

Sigarette smettere fumare come
Sigarette-foto pixabay geralt-ecoo.it

Il fumo è indubbiamente un male enorme, ha effetti negativi sulla salute dei polmoni, sul battito cardiaco e sulla pressione. Ed espone ad altissimi rischi di sviluppare un tumore ai polmoni, gola e labbra. Fortunatamente esistono molti modi per smettere di fumare, molti sono naturali e fin da subito apportano benefici sulla pressione e il battito cardiaco.

Inoltre possono migliorare il respiro e poi scompare la tosse. I benefici sono a lungo periodo, chi smette di fumare aumenta la propria aspettativa di vita di 10 anni. In Italia sono aumentati di un milione i fumatori, la causa in parte è stata anche la pandemia che ha costretto le persone a casa per mesi tra ansia, stress e noia.

Rimedi naturali per smettere di fumare

I fumatori sono aumentati molto dopo la pandemia, stare chiusi ha contribuito molto. Fumare si sa è decisamente dannoso per la salute su diversi livelli, tra i rischi di sviluppare un tumore e malattie cardiovascolari è veramente pericoloso.

Seppure ad oggi esistano molte alternative alla sigaretta tradizionale, ossia tutte le sigarette elettroniche che promettono di essere più salutari, in realtà sono pericolose tanto quanto. Smettere non è certo facile per chi è un fumatore accanito ma ci sono dei metodi naturali per farlo. Solamente 3 persone su 1’00 riescono a smettere e lo fanno perché sono a conoscenza dei danni che provoca il fumo e dall’oggi all’indomani smettono.

Altri invece attraversano un percorso ad ostacoli più complesso, perché la nicotina crea dipendenza e crisi di astinenza quando si prova a smettere. Tuttavia si può smettere di fumare senza ricorrere a farmaci costosi e poco efficaci.

Ci sono rimedi naturali che servono moltissimo a smettere di fumare. Per esempio bisogna individuare il momento giusto, una fase per esempio di riposo durante le vacanze magari in cui si è più rilassati. All’inizio è difficili si è irritabili e si hanno difficoltà a dormire, per chi vive con gli ex fumatori deve avere pazienza.

Poi si devono eliminare le tentazioni in casa, quindi posacenere, accendini e oggetti di ogni tipo che richiamano al fumo. Smettere di fumare è difficile ma non ricominciare lo è ancora di più. Senza gli oggetti non c’è la tentazione.

Poi se un genitore da il buon esempio smettendo oppure non cominciando mai è più probabile che un figlio segua il suo esempio. Un altro rimedio è camminare e usare la bici, in generale aumentando l’attività fisica.

Un altro incentivo a smettere è tenere un salvadanaio con i soldi che avreste usato per le sigarette alla settimana. Vedrete che in qualche mese raccoglierete una buona somma che vi farà essere molto propensi a smettere per sempre. Meno si fuma e più soldi si hanno.

Gli articoli più letti di oggi:

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

Dovete poi pensare positivo, quindi non associate allo smettere di fumare ad una privazione ma pensate che sia una scelta buona per la vostra vita. Leggetevi le storie di chi è uscito dalla dipendenza di nicotina e sta molto meglio. Bevete poi molta acqua e non scoraggiatevi mai. Ci possono essere ricadute ma cercate di non demordere. Nessuno dice che sia facile ma è questione di buone volontà. Ci sono anche delle erbe naturali che possono aiutare come la lavanda, iperico, eucalipto o valeriana.