Smartphone e vista, non affaticarla: i suggerimenti per non affaticare gli occhi

Il cellulare è indubbiamente l’oggetto più utilizzato della nostra era. Tuttavia usarlo troppo può avere conseguenze

Smartphone vista problemi
Smartphone-foto pinterest freepik.com

Molte ricerche hanno evidenziato la possibilità che ci sia un legame tra la miopia e l’uso costante del cellulare. Usando molto lo smartphone per molto tempo si rischia di sforza la vista e stancarla, sopratutto se sono già presenti dei problemi oculari.

Tuttavia non molte persone sanno che alcuni smartphone hanno delle impostazioni che possono davvero aiutare gli occhi. Nonostante questo però è vero che il cellulare unito ad altri dispositivi negli ha portato a un aumento della miopia nei soggetti già predisposti.

Lo smartphone aumenta la possibilità di sviluppare la miopia

Come evitare di rovinare la vista smartphone
Smartphone-foto pinterest pexels.it

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

L’uso eccessivo dello smartphone può portare gli occhi ad uno sforzo eccessivo, questa condizione è nota come affaticamento oculare o astenopia. Questa condizione si verifica quando il bulbo oculare fatica nella messa a fuoco. Si manifesta con lacrimazione e secchezza oculare e anche con mal di testa e vista annebbiata.

Potrebbe interessarti anche: Smartphone ai bambini: le conseguenze fisiche e psicologiche

L’astenopia sarebbe una condizione momentanea, ma potrebbe ricollegarsi comunque alla presenza di altri problemi a carico della vista. È fondamentale tutelare la propria vista in modo da evitare che si presentino degenerazioni o malessere di ogni tipo. Proprio riguardo a questo, esistono delle impostazioni del telefono che potrebbero agevolare anche chi non ci vede bene.

Per esempio la prima impostazione da considerare è la luminosità dello schermo, l’opzione Night Shift su Iphone che in base all’orario regola le tonalità della luce per non stancare gli occhi è molto utile. Per attivarla basta aprire il pannello di controllo e cliccare sull’icona della luminosità. Si potrà attivare Night Shift e la modalità scura, quest’ultima si può usare in ambiente poco illuminati.

Potrebbe interessarti anche: Gli smartphone che emettono più radiazioni: i modelli

Invece su Android nelle impostazioni si trova il Filtro luce blu che aiuta a ridurre l’effetto di quest’ultima. Sarà possibile attivare la Modalità notturna e quella Adattiva che regoleranno le luci in base agli orari e all’illuminazione circostante. Su iPhone questa funzione si trova nella luminosità ed è denominata True Tone.

Altri suggerimenti per non affaticare la vista sono delle opzioni per ipovedenti e non vedenti. Una delle funzioni da attivare è VoiceOver su IOS e invece su Android c’è TalkBack. Si potrà usare il telefono e dare comandi tramite una modalità solamente tattile. Nel caso di un testo lungo da leggere si può applicare il Contenuto letto ad alta voce o Seleziona per ascoltare.

Potrebbe interessarti anche: È pericoloso dormire con lo smartphone sul comodino?

Una voce leggerà le parole che sottolineeremo. Stessa funziona si trova sull’app di Google. Basta aprire e selezionare dalle opzioni la Lettura ad alta voce Dal menù accessibilità si possono trovare le impostazioni da attivare per ingrandire i caratteri del testo e modificare lo schermo e i colori per renderlo meno fastidioso alla vista.