Scoperta nuova specie di serpente: la sua sopravvivenza è già a rischio

È stata scoperta una nuova specie di serpente, si tratta di una tipologia dalle dimensioni ridotte è molto particolare 

Nuovo serpente scoperto
Boa-foto pixabay sipa-ecoo.it

I serpenti sono tra gli animali più affascinanti ma allo stesso tempo temuti, in alcuni paesi nel mondo questi rettili sono più che molto comuni. Si trovano sopratutto in Africa e nell’Equador dove ci sono davvero molti esemplari.

Di recente è stata scoperta una nuova specie proprio in Equador, si tratta di una specie molto piccola e particolare. È il boa nano ed è molto chiaro, tendente al marrone, ricorda molto il boa constrictor nelle sue caratteristiche.

Scoperta nuova specie di serpenti

In Equador è stata scoperta una nuova specie di serpenti, si tratta del boa nano. È lungo 30 centimetri circa e la larghezza della testa è di 7 millimetri. L’animale è identificato con il nome scientifico Tropidophis cacuangoae. La famiglia dei Tropidophis è tipica dell’America Latina e il nome semplificato è appunto boa nano.

Ci sono 34 specie in totale di questo tipo di boa nano, sono serpenti speciali dato che secondo gli esperti rappresentano una vera e propria reliquia del tempo. Negli esemplari maschi sono stati trovati resti di ossa pelviche, si tratta di una caratteristica unica dei rettili primitivi.

Questo dettaglio vuol dire che i serpenti hanno perso le gambe milioni e milioni di anni fa. Lo scopo dei ricercatori a questo punto è quello di scoprire lo stesso tipo di boa in Perù, dato che è il secondo paese in cui si trovano maggiormente i serpenti.

Questa nuova specie poi è molto minacciata, si basa su due esemplari verificati e il fatto che non ci siano tanti esemplari ha fatto sì che gli esperti considerassero l’idea di metterli tra le specie minacciate. Questa nuova specie scoperta ha messo in luce la necessità di velocizzare le ricerche nelle aree più remote della Terra, che sono caratterizzate da molte lacune per quanto riguarda le informazioni sulle specie.

Gli articoli più letti di oggi:

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

Il fatto è che i serpenti si mimetizzano molto bene con la natura e non è quindi facile individuarle. Si spera che le femmine possano deporre 5-10 uova permettendo alla popolazione nel complesso di rimanere stabile nel tempo.