Pressione alta: 10 alimenti da evitare assolutamente

Nel caso di persistenza di pressione alta, modifiche alle proprie abitudini alimentari possono aiutare a tenere sotto controllo o prevenire il problema. Ci sono alcuni cibi assolutamente sconsigliati

alimenti da evitare per la pressione alta
(Pixabay)

L’ipertensione arteriosa è determinata da un aumento della pressione con cui il sangue scorre nelle arterie. Tale condizione non è considerata di per sé una vera e propria patologia, bensì un fattore di rischio cardiovascolare importante. Infatti si stima che più alta sia la pressione sanguigna, più elevato sia il rischio di andare incontro a infarti e ictus specie in concomitanza di eventi vasocostrittori.

Secondo la classificazione dell’organizzazione mondiale della sanità è considerata normale una pressione sistolica (o massima) minore di 130 mm Hg e una pressione diastolica (o minima) minore di 85 mm Hg e si inizia a parlare di ipertensione quando la pressione massima raggiunge e supera i 140 mm Hg e la pressione minima i 90 mm Hg.

Ecco i dieci cibi da evitare con la pressione alta

dieci alimenti da evitare con la pressione alta
(Pixabay)

La liquirizia è tra i più noti alimenti che alzano la pressione perché agisce direttamente sul metabolismo dei corticosteroidi inducendo un aumento del cortisolo a livello renale. Il sale è un fattore di rischio ritenuto molto importante in quanto il sale alza la pressione contribuendo a trattenere i liquidi. Altri due fattori di incremento della pressione arteriosa, per antonomasia, sono il caffè e l’alcol.

Leggi anche: I ghiaccioli fanno ingrassare? La verità

Tra gli alimenti invece rinomati per aumentare la pressione troviamo; pizza, salmone affumicato, salsa di soia, formaggi salati, affettati e dado da brodo tutti contenenti sali e i suoi derivati. Come avete potuto vedere ci sono molteplici alimenti che consumiamo regolarmente, ma che andrebbero moderati o evitati in caso di ipertensione o qualora fossero presenti fattori di rischio per lo sviluppo di questa condizione.

Leggi anche: Pressione bassa, ecco la frutta da mangiare subito

La scelta degli alimenti però non è l’unico modo per prendersi cura di sé: mancato esercizio fisico e peso eccessivo giocano un ruolo fondamentale in questo senso. Perchè il vero rischio, se si parla di elevata pressione arteriosa, è la concomitanza di eventi vasocostrittori. Maggiore pressione unita a un flusso ridotto è la vera problematica.