Orchidee, prenditi cura delle radici con questo facile trucco

Come mantenere le radici delle orchidee idratate, ecco il trucco che dovete attuare per ottenere un buon risultato

Orchidea radici come curarla
Orchidea-foto pinterest orizzonteenergia.it

Le orchidee sono pianta bellissime, ma necessitano di molte cure. È importante sopratutto mantenere le radici ben idratate in modo che pianta sia in salute. Sono se vengono tenute in buone condizioni queste piante possono crescere in modo vigoroso dando vita a dei fiori strepitosi.

Ci sono migliaia di orchidee e tanti generi tra colori e forme. Ma per fare in modo che le piante siano perfette e meravigliose devono ricevere le cure migliori. Vediamo allora cosa bisogna fare per ottenere questo risultato. Queste piante appartengono alla famiglia di monocotiledoni che fanno parte dell’ordine Asparagales.

Come idratare e nutrire le radici delle orchidee

Per fare in modo che le orchidee crescano bene, bisogna fornirgli un’illuminazione adeguata e annaffiarle nel modo giusto. Non bisogna mai far ristagnare l’acqua nel vaso, quindi non esagerate. Bagnatela solo quando il terremo è asciutto.

Le radici sono importanti, non bisogna mai trascurarle altrimenti le conseguenze potrebbero essere gravissime. Ci sono delle modalità da eseguire per ottenere un buon risultato. Vediamo quali sono gli ingredienti che servono.

Tutto ciò che vi serve sono acqua, gusci delle uova, un recipiente, un flacone spray e lo zucchero. Dopo aver cucinato le uova mettete da parte i gusci e poi fate bollire all’interno di un pentolino per qualche minuto, poi toglieteli e travasateli in un recipiente. Aggiungere poi l’acqua e lo zucchero.

Fate poi passare una mezz’ora per il rilascio delle loro proprietà e passate poi tutto con un colino trattenendo l’acqua che andrete poi a versare in un flacone spray. Una volta ottenuta la soluzione, nebulizzate le radici una volta al mese per tenerle sempre in salute.

Gli articoli più letti di oggi:

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

L’orchidea andrebbe innaffiata all’inizio della giornata, anche se sarebbe ancora meglio immergere il vaso per 5-10 minuti in un secchio pieno di acqua. In questo modo la sua orchidea sta bene per sette giorni senza l’acqua. Nel suo ambiente naturale la Phalaenopsis ha un buono grado di umidità che la fa vivere bene e in salute. Seguite questi consigli e vedrete che la vostra orchidea vivrà benissimo.