Madagascar, biodiversità minacciata: esemplari unici rischiano di sparire

La biodiversità del Madagascar è minacciata in modo terribile, rischiano di scomparire mammiferi unici al mondo

Lemore a rischio estinzione
Lemore-foto pixabay chikilino-ecoo.it

Secondo un nuovo studio alcune specie autoctone del Madagascar sono a rischio d’estinzione. In particolare parliamo del lemure dalla coda ad anelli o l’aye-aye. Questo sta accadendo per via della presenza dell’uomo.

Il Madagascar è un’isola affascinante nota per la sua natura rigogliosa che si è sviluppa indisturbata per milioni di anni. Anche se è uno dei luoghi più ricchi di biodiversità del nostro pianeta, alcuni mammiferi autoctoni rischiano di scomparire per sempre a causa della presenza dell’uomo.

Alcuni animali in Madagascar sono a rischio estinzione

Secondo uno studio recente, pubblicato sulla rivista Nature Communication, alcuni mammiferi in Madagascar stanno rischiando l’estinzione. A differenza di molte altre isole tropicali, il Madagascar conserva ancora una gran parte della flora e della fauna autoctone, questo è dovuto anche alla crescita ritardata della pressione antropica dopo l’arrivo dell’uomo.

Nonostante questo, il suo biota esistente si trova ad affrontare delle sfide importante di conservazione e adesso 3500 specie malgasce di piante e animali sono consderate nella Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione come minacciate.

In pochi millenni le attività umane potrebbero danneggiare milioni di anni di evoluzione della biodiversità. Quando l’uomo è arrivato in Madagascar, l’isola era abitata da 250 specie di mammiferi e da li in avanti se sono estinti almeno 30. Di quelli ancora presente ne sono minacciati 120.

Ad oggi per ripristinare la popolazione di pipistrelli per esempio e riportarla ai livelli precedenti la colonizzazione umana, ci vorrebbero 1,6 milioni di anni. Per quanto riguarda i mammiferi non volanti ci vorrebbero 2,9 milioni di anni. I cambiamenti climatici e l’antropizzazione stanno modificano in modo drastico il volto dell’Africa intera e i cinque animali simbolo del continente sono a rischio.

Gli articoli più letti di oggi:

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

La situazione è quindi molto grave e purtroppo non sarà facile recuperare e non è detto che si potranno salvare alcune di queste specie che al momento sono a rischio estinzione. L’intervento dell’uomo ha distrutto la biodiversità in alcune zone e ha danneggiato l’habitat di molti animali. Inoltre con tutti i macchinari e le costruzioni sicuramente l’inquinamento si è diffuso molto mettendo in pericolo gli animali.