Fibra di mais, cos’è e per cosa utilizzarla

La fibra di mais è un prodotto ecocompatibile, che ha tanti ambiti di utilizzo. Vediamo nel dettaglio che cos’è

Edilizia fibre di mais
Fibre di mais-foto pinterest Landing Edilbim

Avete mai sentito parlare della fibra di mais? È un prodotto ecocompatibile e 100% naturale che viene utilizzato sopratutto per realizzare termoisolanti. Il suo impiego però non è limitato solo al settore edile. Scopriamo tutto al riguardo.

La fibra di mais è un prodotto di origine recente che viene ricavato dai chicchi di mais. Con questo prodotto si realizzano pannelli 100% biodegradabili che non contengono alcun tipo di sostanza tossica e non comportano nemmeno alcun rischio per la salute dell’uomo nè durante l’utilizzo che la messa in opera.

Questa fibra è altamente traspirante e possiede proprietà isolanti termoacustiche. In caso di incendio produce poco fumo ed è autoestinguente. Ma vediamo anche come viene prodotta la fibra di mais, e di cosa è composta.

Come si produce la fibra di mais

Fibre di mais edilizia
Fibre di mais-foto pinterest Landing Edilbim

Per creare la fibra di mais, i chicchi di mais vengono fatti fermentare in modo da estrarre l’acido poliattico che successivamente poi viene lavorato per la produzione delle fibre. Per produrre i pannelli si usa poi una miscela di fibre composta da, 70% di fibre normali e 30% di fibra bicomponente, ossia fibra di acido poliattico normale all’interno e strato di acido poliattico modificato all’esterno.

Potrebbe interessarti anche:Biocemento, il nuovo materiale per l’edilizia composto di fanghi ed urina

Queste fibre sovrapposte in veli sottili, vengono inseriti in forni impostati ad una temperatura di 160°. Questo serve a consentire la termolegatura delle fibre e la formazione di pannelli con uno spessore e densità differenti.

Le sue proprietà nel dettaglio sono le seguenti, conducibilità termica: 0,040 W/m,K, capacità termica specifica:1900 J/kg K, resistenza al fuoco: classe 1, densità: 10-80 kg/m^3, permeabilità al vapore:3,11 e resistenza alla diffusione: 3.

In ambito edilizio la fibra di mais viene utilizzata come materiale isolante, ma non solo. Ci sono alcune aziende del settore che realizzano pannelli naturali che vengono usati per l’isolamento dei tetti e anche per l’isolamento delle pareti verticali.

Potrebbe interessarti anche:Pellet di mais, è conveniente? Cosa bisogna sapere

Vengono venduti in genere, in lastre di dimensioni 2000×1000 mm e spessore 20 a 60 mm. Le proprietà dei pannelli in fibra di mais sono, isolanti termici, 100% biodegradabili, isolanti acustici e atossici. Possono essere usati per intercapedini di strutture lignee, pareti divisorie interne, cappotti interni, cappotti esterni ventilati, controsoffitti, solai, coperture ventilate e sottopavimenti.