Cosa fare subito se trovi un riccio in giardino

Ecco i motivi del perchè ci si può sentire fortunati ad averlo nel proprio giardino. Un animale utilissimo al tuo orto ma non solo

cosa fare se si ha un riccio in giardino
Riccio (Foto Pixabay)

Il riccio frequenta gli habitat più variegati e sì, potrebbe finire nel tuo giardino così come potrebbe essere avvistato ai margini di una strada trafficata. E’ un animale solitario fino al momento della riproduzione, quando finirà per accudire la prole e assicurarne il suo mantenimento. I piccoli nascono tra la primavera e l’estate, è in questo periodo che abbiamo più possibilità di ritrovarci con un nido di ricci in giardino, un evento difficile, ma non cosi raro.

La tana del riccio è spesso fatta di foglie, posta sotto massi e rocce, in una cavità di un tronco, nei buchi dei muri oppure tra i cespugli. L’alimentazione del riccio è varia, questi mammiferi mangiano lombrichi, anfibi, lumache, carogne (animaletti morti), frutti, uova, insetti vari. A volte però, quando  non trovano altro, possono mangiare anche cibi industriali per cani e per gatti, quindi se in giardino hai la classica ciotola con le crocchette per il cane o per il gatto, può aver fatto da “esca” per il riccio che ti sei trovato in giardino.

Come comportarsi allora se lo notiamo nel giardino

come comportarsi se si ha un riccio in giardino
Riccio (Foto Pixabay)

Il riccio è molto utile, assicurati di rendere il tuo giardino un luogo tranquillo per il riccio, se usi il decespugliatore o una motozappa, presta particolare attenzione alle manovre. Come detto, all’inizio, può esser decisamente funzionale, in particolare, aiuterà a tenere lontane mosche, zanzare e insetti infestanti.

Leggi anche: I cani che fanno questa cosa sono i più intelligenti

Fondamentalmente bisogna intervenire solamente nel caso in cui lo si veda palesemente in difficoltà. Se ti ritrovi con un riccio in giardino in autunno, meglio non infastidirlo, si tratterà di un giovane esemplare che ancora non ha trovato una tana per andare in letargo.

Leggi anche: Cosa bisogna fare quando la propria gatta è in calore

Ultime annotazioni, infine, riguardano l’alimentazione del riccio. Si possono far trovare mele, albicocche, grilli, lombrichi ribadendo che l’alimentazione del riccio è molto varia. Si possono anche somministrare cibo per gatti ma solo nell’attesa di trovare alimenti più adatti. Mai dare al riccio, anche se piccolissimo, del latte perché seppur mammiferi, i ricci non digeriscono il lattosio. Il giardino, per ospitare un riccio, non dovrebbe essere rumoroso e dovrebbero essere ricco di cespugli che il riccio può usare come rifugi per avere un perfetto habitat.