Cappotto termico: perché installarlo fa bene all’ambiente

Cos’è il cappotto termico e a cosa serve? Scopriamo tutti quello che gli riguarda e i vantaggi che porta con sè

Cappotto termico vantaggi
Cappotto termico-foto pinterest Artigiani 365.it-ecoo.it

Il cappotto termico è un intervento che aiuta a mantenere la temperatura ottimale in casa senza che il calore si disperda. Il cappotto termico inoltre isola anche a livello acustico. È un sistema di copertura che garantisce l’isolamento degli stabili e permette un notevole risparmio agli utenti in termini economici ed è una soluzione sostenibile. Porta ad una riduzione dei consumi e quindi ad un minore impatto sull’ambiente, scopriamo di cosa si tratta.

Viene chiamato anche come isolamento a cappotto e consiste nell’applicazione di una serie di strati isolanti che una volta applicati esternamente o internamente nell’edificio lo isolano a livello termico e acustico. L’abitazione in questo modo mantiene le temperature interne alte durante il periodo invernale e rimane però fresca in estate impedendo al calore dei raggi esterni di penetrarne all’interno. Grazie a questo il risparmio energetico è davvero notevole e anche l’ambiente ne beneficia dato che si riducono le emissioni di CO2.

Come funziona il cappotto termico e quali sono i vantaggi

Il cappotto termico è un modo per tenere calda la casa senza dispersione di calore. In pratica vengono installati dei pannelli isolanti di diverso spessore sulle pareti degli ambienti domestici, la scelta della dimensione dipende dal livello di coibentazione che si vuole raggiungere. Maggiore è lo spessore e migliore sarà la capacità di isolamento del rivestimento.

Per ottenere questo effetto si possono applicare materiali sintetici come ad esempio il polistirene, espanso o estruso oppure anche il PVC ma anche materiali naturali come la fibra di legno o vetro, sughero e lana di roccia.

Questi materiali vengono fissati con un collante adeguato e consentono di isolare l’ambiente interno da quello esterno. Uno strato di isolamento interno consente di ridurre i tempi di raffreddamento in inverno e di riscaldamento in estate dell’immobile.

Una copertura completa interna ed esterna unisce l’isolamento delle pareti interne alla protezione dalle temperature e dagli agenti atmosferici esterni. Perciò nelle stagioni estive lo stabile impiegherà più tempo a riscaldarsi e l’uso del condizionatore potrà essere più parsimonioso per risparmiare energia.

Gli articoli più letti di oggi:

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU FACEBOOK

Il cappotto termico dura tra i 40-50 anni per l’isolamento esterno invece per quanto riguarda quello interno i tempi sono diversi, la durata può variare dai 5 anni a 50 anni. I vantaggi di questo intervento sono molti. Intanto si riducono i consumi energetici tra il 30% e il 50% subito e in modo permanente e si migliora la classe energetica dello stabile. L’isolamento poi è anche acustico e non solo termico.