Bulbi da fiore, non tutti vanno bene: scegli con attenzione quello da comprare

I bulbi da fiore non sono tutti uguali e prima di acquistarli dovete controllare alcuni segnali importanti

Bulbi fiori quali scegliere
Bulbi fiori-foto pixabay ecoo.it

I bulbi sono dispositivi naturali davvero incredibili che contengono tutto quello che serve per dare la vita. È opportuno tenere presente alcune cose per poter comprare bulbi sani e che non siano compromessi per il cattivo stato di conservazione.

Dovete tenere presente 4 indicatori che ne manifestano l’integrità all’acquisto e i bulbi dureranno molto. Durano molti anni ma la loro longevità spesso è messa a dura prova da infezioni che intaccano l’integrità, questo è dovuto alla cattiva conservazione.

Come capire se i bulbi sono sani

I bulbi devono essere in buono stato per poter durare a lungo, le infezioni fungine spesso intaccano la parte esterna del bulbo e potrebbero compromettere l’attecchimento del bulbo stesso al suolo una volta piantato.

Il bulbo in questo modo diventa compromesso ma anche il suolo può infettarsi e di conseguenza anche le piante lo saranno. Il bulbo ha diverse componenti che lo rendono perfetto perché all’interno ha tutto quello che serve per vivere.

All’acquisto quello che vi deve interessare è capire se la sua parte esterna è integra e anche la parte inferiore. Osservate quindi la parte inferiore del bulbo è quella non appuntita, bisogna constatarne l’integrità e la consistenza perché è da lì che si sviluppano le radici.

I danni alla parte basale del bulbo assicurano una totale compromissione e un sicuro insuccesso della massa a dimora della bulbosa. Un bulbo molle è un bulbo già compromesso che non riprenderà mai la sua consistenza originale.

Potrebbe essere marcio o affetto da infezione fungina e quindi è meglio scartarlo. Non deve essere molle e la parte esterna deve essere integra e non sfogliarsi al tatto, altro segno che c’è in atto un marciume. Questo è importante perché il bulbo appena interrato viene a contatto con l’umidità del terriccio e se la sua consistenza è già compromessa avrà poche speranze di sopravvivere.

Gli articoli più letti di oggi:

Se volete acquistare bulbose perenni che non temono il freddo e che hanno una fioritura primaverile, i mesi autunnali sono quelli più adatti. Dalla fine dell’inverno fino alla primavera inoltrata si potranno acquistare i bulbi a fioritura estiva.